Indice del forum
Road Event wk38 468x60
Home Gallery
Report
Itinerari
AlbumAlbum    FAQFAQ     CercaCerca     GruppiGruppi    RegistratiRegistrati     Lista utentiLista utenti   ProfiloProfilo     Messaggi privatiMessaggi privati     Log inLog in  
Cervino
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati !
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
gian54



Registrato: 15/02/07 12:31
Messaggi: 638
Residenza: Gavardo

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 10:48 am    Oggetto: Cervino Rispondi citando

Dopo averlo fotografato da tutte le prospettive, finalmente è arrivato il suo momento: Cervino, e pensare che fino a tre o quattro anni fa non era presente nemmeno nei miei sogni più fantasiosi. Siamo in quattro, oltre a me Jack, Ivan e Fabrizio, decidiamo di partire domenica per la traversata: Cresta del Leone e discesa dall’Hornli , poche ore dopo aver preso gli accordi, la notizia della chiusura del versante italiano per pericolo di crolli, ormai siamo caldi per quella meta non troviamo una valida alternativa, ci si “accontenta” della salita e discesa dell’Hornli. Dopo aver passato il pomeriggio in branda, la cena all’Hornlihutte non è male. Il mattino dopo una frugale colazione, tassativa alle 4 e 30 per tutti ci avviamo spediti, siamo davanti, dopo la prima corda fissa è praticamente un sentiero, al buio risaliamo una torre, davanti ad un passaggio piuttosto impegnativo ci vengono dei dubbi mi volto indietro e vedo la lunga fila che aggira a sinistra l’ostacolo, proviamo a continuare sperando di ricollegarci all’itinerario corretto senza dover tornare indietro. Salita la torre non ci resta che calarci dalla parte opposta su fettucce lasciate da chi aveva sbagliato prima di noi. Siamo presi dallo sconforto, eravamo davanti ora siamo gli ultimi, vediamo sopra di noi il lungo serpentone che illumina la montagna, l’insegnamento è non avere fretta di partire ma mettersi dietro la guida. Dopo essere stati un po’ in coda iniziamo a sorpassare cercando di risalire per quanto possibile la fila. Sulla placca Moseley appena sotto la Solvay è presente un primo canapone, procediamo così a strappi un poco in fila poi un’accelerazione per superare. La parte superiore è quasi completamente obbligata dai canaponi ai quali ci si attacca volentieri, negli ultimi 200 metri sono necessari i ramponi in quanto sono presenti neve o ghiaccio. Nonostante tutto prima delle 9 siamo in vetta, percorriamo la breve cresta, dove in contriamo gli amici Ivan e Fabrizio ed in breve siamo alla croce della vetta italiana. La discesa avviene direttamente sui canaponi, facendo attenzione nei numerosi incroci con tutte le cordate ancora in salita. Tolti i ramponi, continuiamo a scendere disarrampicando fino sotto la Solvay. Un po’ sotto facciamo un paio di calate e poi giù per roccette e sfasciumi, la maggior parte delle cordate è formata da guida con cliente, sono veramente molto veloci nel calare e poi scendere a loro volta, in molti ci sorpassano in discesa, anche qui è buona cosa seguire le guide che conoscono sempre il passaggio più facile e rapido. La discesa è veramente lunga e ci occupa per più tempo della salita, soddisfatti siamo all’Horni hutte per una meritata bibita che sono quasi le due. Guardando la sagoma slanciata del Cervino dal versante svizzero non si può che desiderare di salirlo, però una volta fatto non resta che la constatazione che ci sono montagne per le quali la salita risulta molto più appagante per l’ambiente selvaggio e solitario e non addomesticato ed affollato quanto questo.


Obergabelhorn, Zinalrothorn e Wiesshorn

Dal Dom allo Stralhorn

Tramonto sul Rosa

Appena sotto la Solvay, la placca Moseley

Bivacco Solvay

La parte superiore della cresta

Qui la roccia è buona

Ultimi metri prima della vetta

Jack sulla vetta svizzera

In cresta incontriamo gli amici Ivan e Fabrizio

Vetta italiana

Dent Blanche

Obergabelhorn, Zinal e Wiess

Discesa dal tratto attrezzato con I canaponi

Tratto in neve e ghiaccio

Ultimi canaponi

La cresta ancora da scendere

La cresta scesa

Un passaggio obbligato affollato

In basso negli sfasciumi

Ormai su terreno facile in vista del rifugio

Arrivo dell’elicottero all’Hornli
Top
Profilo Invia messaggio privato
paolo75



Registrato: 08/04/08 19:59
Messaggi: 1834
Residenza: Sesto San Giovanni

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 12:14 pm    Oggetto: Re: Cervino Rispondi citando

gian54 ha scritto:
però una volta fatto non resta che la constatazione che ci sono montagne per le quali la salita risulta molto più appagante per l’ambiente selvaggio e solitario e non addomesticato ed affollato quanto questo.

[/img]


Questo è uno dei motivi per cui forse il Cervino non mi vedrà mai, ma nulla toglie alla qualità delle gite che state facendo.

Complimenti davvero
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
celaf



Registrato: 05/03/08 09:44
Messaggi: 220

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 1:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

A parte i risvolti negativi come l'affollamento, la roccia non buona etc... la vetta del cervino, rocciosa e affilata, molto isolata, è una di quelle che ho trovato più appaganti. Vale la pena andarci, e della giornata, una volta sedimentata, rimane comunque il ricordo di una bella avventura. Complimenti per la salita e le belle foto.
_________________
Sia pur irrazionali, nel lento divenire, certi gesti li compiamo non per apparire ma solo perché siamo
Top
Profilo Invia messaggio privato
jack78



Registrato: 10/11/07 10:33
Messaggi: 250
Residenza: Giudicarie(TN)

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 1:16 pm    Oggetto: Re: Cervino Rispondi citando

paolo75 ha scritto:
gian54 ha scritto:
però una volta fatto non resta che la constatazione che ci sono montagne per le quali la salita risulta molto più appagante per l’ambiente selvaggio e solitario e non addomesticato ed affollato quanto questo.



Questo è uno dei motivi per cui forse il Cervino non mi vedrà mai, ma nulla toglie alla qualità delle gite che state facendo.

Complimenti davvero


Son più che d'accordo con te e Gian! Forse dalle altre creste il traffico è minore e si riesce a godersi 1 giornata di alta montagna più in serenità... qui è uno stress, non tanto per le difficolà ma per gli incroci e i pericoli da essi derivanti Sad
E' una delle montagne che "bisogna" salire (un pò come la Verte Twisted Evil Laughing ) ma adesso mi sa che non mi rivedrà per un bel pò!! Confused
_________________
Tutti i sogni possono diventare realtà se solo abbiamo il coraggio di inseguirli - Keep you dreams alive!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
jack78



Registrato: 10/11/07 10:33
Messaggi: 250
Residenza: Giudicarie(TN)

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 1:26 pm    Oggetto: Re: Cervino Rispondi citando

gian54 ha scritto:
l’insegnamento è non avere fretta di partire ma mettersi dietro la guida. Dopo essere stati un po’ in coda iniziamo a sorpassare cercando di risalire per quanto possibile la fila.


Eh si, la vera soluzione è quella di seguire questi esperti della zona... conoscono la normale forse meglio delle loro tasche Embarassed
Dai che hai provato ben bene il cuore con tutti quegli scatti in doppia fila Wink (Avremmo passato almeno 10 cordate prima della Solvey).
Dopo questo test la visita sportiva passa in secondo piano Rolling Eyes Laughing Laughing Laughing

Grazie del fotoreport Embarassed
Io ne ho un gran poche dato che ero senza batteria Sad
Qui, oltre al tragitto gps, ce n'è una tua del traverso verso la vetta italiana...
http://www.giscover.com/tours/tour/display/9055
_________________
Tutti i sogni possono diventare realtà se solo abbiamo il coraggio di inseguirli - Keep you dreams alive!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
LorenzOrobico



Registrato: 08/02/07 23:23
Messaggi: 9153
Residenza: Trescùr (BG)

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 1:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Basta con 'sti report... Very Happy
_________________
Ascolta e dimentica, vedi e ricorda, fai e capisci.
Visita il mio blog
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ivan8974



Registrato: 13/08/09 19:35
Messaggi: 119
Residenza: Tione di Trento

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 2:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ecco il mio contributo di immagini.
E' si! Gran vetta il Cervino ma che stress!
Causa la sua notorietà la normale dall'hornli nelle giornate buone è veramente molto frequentata non solo nei week-and!

Si attraversa Zermatt

La meta

Causa errore iniziale gran lavoro di sorpasso!


Sulla vetta svizzera ed italiana


Si scende...

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ivan8974



Registrato: 13/08/09 19:35
Messaggi: 119
Residenza: Tione di Trento

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 2:36 pm    Oggetto: Re: Cervino Rispondi citando

jack78 ha scritto:
gian54 ha scritto:
l’insegnamento è non avere fretta di partire ma mettersi dietro la guida. Dopo essere stati un po’ in coda iniziamo a sorpassare cercando di risalire per quanto possibile la fila.


Eh si, la vera soluzione è quella di seguire questi esperti della zona... conoscono la normale forse meglio delle loro tasche Embarassed

E si vede soprattutto in discesa!

jack78 ha scritto:
(Avremmo passato almeno 10 cordate prima della Solvey).

Come minimo... in salita!
In discesa le guide fanno la differenza... era dura stargli attaccati al c...! Embarassed Embarassed
Loro calano il cliente e poi giù come fare gli scalini di casa!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ivan8974



Registrato: 13/08/09 19:35
Messaggi: 119
Residenza: Tione di Trento

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 2:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

celaf ha scritto:
A parte i risvolti negativi come l'affollamento, la roccia non buona etc... la vetta del cervino, rocciosa e affilata, molto isolata, è una di quelle che ho trovato più appaganti. Vale la pena andarci, e della giornata, una volta sedimentata, rimane comunque il ricordo di una bella avventura. Complimenti per la salita e le belle foto.


Concordo! gran vetta il Cervino (soprattutto fotografato da fuori!). Grande stress nella salita e nella discesa... ma questo si sà già in partenza!
Daltronde la sua notorietà non puo portare che a grande affollamento in tutte le giornate buone per salirlo!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
grigna



Registrato: 09/02/07 11:21
Messaggi: 8493
Residenza: Mariano Comense (Co)

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 4:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Che sia frequentato ed addomesticato quanto vuoi ma il Cervino resta sempre il Cervino.....
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ares88



Registrato: 13/02/07 23:34
Messaggi: 1793
Residenza: Verdello (bg)

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 4:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

grigna ha scritto:
Che sia frequentato ed addomesticato quanto vuoi ma il Cervino resta sempre il Cervino.....


...ovvero una montagna marcia tanto quanto le Orobie...solo che chiamandosi Cervino e raggiungendo i 4000 metri..... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

F
_________________
----la vera gioia � austera
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fed7



Registrato: 03/01/08 11:08
Messaggi: 537
Residenza: Quargnento, (AL)

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 4:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Spettacolo!!!

Il Cervino è il Cervino .. non ci sono balle .. pensate anch'io dovevo esser li. I miei soci son partiti venerdì verso mezzogiorno .... io dovevo fare un'oretta di lavoro da un cliente ... purtroppo causa mamma telecom son stato chiuso in quel ufficio 11 ore Sad ... unica consolazione: gli amici sono arrivati in vetta!

Cmq non demordo ... penso di avere ancora un paio di settimane di buono Wink

Complimenti per la salita e per le belle foto Wink
_________________
�Quello che conta non � tanto arrampicare in fretta, ma per tanto tempo� (Georges Livanos)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
omaha



Registrato: 26/01/09 17:29
Messaggi: 35

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 4:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

grigna ha scritto:
Che sia frequentato ed addomesticato quanto vuoi ma il Cervino resta sempre il Cervino.....


già....

io sono salito dall'italiana, ma a vedere queste foto mi viene già voglia di ritornare in vetta...è una montagna che affascina come poche altre Smile

complimenti per la salita Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
lupin-3



Registrato: 13/02/07 23:58
Messaggi: 3627

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 5:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ares88 ha scritto:
grigna ha scritto:
Che sia frequentato ed addomesticato quanto vuoi ma il Cervino resta sempre il Cervino.....


...ovvero una montagna marcia tanto quanto le Orobie...solo che chiamandosi Cervino e raggiungendo i 4000 metri..... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

F


e avendo un profilo unico al mondo.... Very Happy Laughing Laughing Laughing Laughing

Dai che prima o poi questo "sogno" me lo tolgierò!!

Speriamo!

Complimentissimi x l'impresa Very Happy Very Happy
_________________
http://www.asbbi.it/
Top
Profilo Invia messaggio privato
furbo



Registrato: 17/03/07 19:23
Messaggi: 4145
Residenza: milano

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 8:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

grigna ha scritto:
Che sia frequentato ed addomesticato quanto vuoi ma il Cervino resta sempre il Cervino.....

quoto... almeno una volta sà da fare!
Però il gian un po' ha stufato Laughing Laughing
_________________
La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati ! Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi







Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it



utenti collegati