Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   DENTE DEL GIGANTE, Via Normale, 09/09/2018
Inserisci report
Onicer  sorega   
Regione  Valle d'Aosta
Partenza  Courmayeur, Funivia di Punta Helbronner  (3375 m)
Quota attacco  3400 m
Quota arrivo  4013 m
Dislivello della via  600 m
Difficoltà  AD+ ( pendenza 45┬░ / IV+ in roccia )
Esposizione in salita Ovest
Rifugio di appoggio  Rif. Torino
Attrezzatura consigliata  Da alpinismo su ghiacciaio per l'avvicinamento + da arrampicata per la parete. Due mezze da 50 m, 6 rinvii, eventualmente un paio di friends "just in case", coridni e fetucce.
Itinerari collegati  Dente del Gigante (4013m), Via Normale
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Gran colpo di fine stagione su questo rinomato monolite delle Alpi, simbolo di eleganza, ma ben conosciuto anche per le sue fredde pareti esposte a ovest e a nord. Ciononostante oggi la temperatura, sebbene sottozero, non ci ha fatto partire troppo il freddo. Le condizioni di avvicinamento sono ottime. Il ghiacciaio Ŕ quasi perfetto, la terminale si passa comodamente e tutta la gengiva Ŕ asciutta. Si sale per traccia a sinistra del canalino per poi proseguire lungo la solita traccia che porta verso la base della parete. Qui si mettono i ramponi per 150 m, giusto x attraversare il breve tratto di ghiaccio che porta sotto la Sud e quindi all'attacco. ╚ presente un'ottima corda fissa fino alla S1. Poi sono state posizionate nuove soste con due spit e catena ogni 25 m. Arrampicata di soddisfazione tra placche e fessure se non si usano troppo i canaponi. In alto finalmente il sole inizia a scaldare l'ambiente. Stranamente oggi ci siamo trovati soli per tutta la salita! Alcune cordate sono salite molto dopo di noi e in vetta abbiamo incontrato alcune cordate provenienti dalla cresta Nord. Discesa a doppie per la parete Sud dove sono presenti pi¨ soste a catena rispetto all'anno scorso. Potrebbe bastare una corda da 50 m? Con due da 50 m si va tranquilli.
Ma la cosa pi¨ bella Ŕ stato vedere la felicitÓ che si Ŕ dipinta in modo indelebile sul viso incredulo di Anne Noemie che sognava da tempo questa salita. Ogni tanto un sogno dal cassetto lo si riesce ancora a togliere!
Foto 1: all'attacco del primo tiro
Foto 2: sulla parte finale
Foto 3: in vetta
Fotoreport a questo link:
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10218028304725641&id=1426945726
Report visto  1125 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport