Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   DENTE DEL GIGANTE, via normale, 25/06/2017
Inserisci report
Onicer  sorega   
Regione  Valle d'Aosta
Partenza  Courmayeur, funivia di Punta Helbronner  (3350 m)
Quota attacco  3850 m
Quota arrivo  4013 m
Dislivello della via  150 m
Difficoltà  D ( pendenza 50° / IV+ in roccia )
Esposizione in salita Sud-Ovest
Rifugio di appoggio  Rif. Torino
Attrezzatura consigliata  da alpinismo su ghiacciaio per l'avvicinamento. Da arrampicata per la parte di scalata: due mezze da 60 m per le doppie sulla Sud, 6 rinvii, eventualmente un paio di friend.
Itinerari collegati  Dente del Gigante (4013m), Via Normale
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Discrete
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Domenica mattina tutto il massiccio del Monte Bianco si è risvegliato sotto una bella imbiancata oltre i 3600 metri dovuta al forte temporale scatenatosi durante la notte. L'appuntamento alle 7,00 per prendere la prima funivia ci ha lasciato un po' perplessi, ma fiduciosi perché sapevamo di avere comunque due giorni a disposizione. L'avvicinamento sul ghiacciaio è su ottima traccia. Si supera qualche crepaccio con attenzione e corda lunga. La salita della gengiva era ricoperta da 5 cm di neve fresca che obbligava all'utilizzo dei ramponi. Alla base del Dente dopo una breve ricognizione oltre il primo spigolo la situazione non era incoraggiante. Tutta la parete risultava ricoperta da un sottile ma malefico strato di neve e verglass. Tutte le cordate salite fin lassù avevano già fatto dietro front battendo in ritirata. Abbiamo aspettato mezzogiorno per attaccare, ma alla fine siamo partiti coi ramponi ai piedi alla volta del primo tiro, fortunatamente attrezzato con una bella corda fissa. Fino alla fine delle placche Burgener siamo saliti coi ramponi (!!!), poi finalmente la parete ha iniziato a asciugarsi e abbiamo continuato senza. I canaponi erano corazzati da un bello strato di ghiaccio e neve che solo parzialmente si riusciva a sbattere via a forza di gran colpi sulla roccia. Dalla vetta con 3 doppie sulla Sud siamo ridiscesi alla base e rientrati al rifugio Torino. A fine giornata tutto il veglass e la neve presenti la mattina si erano disciolti facendo ritornare nella normalità le condizioni di scalata. Altra grande avventura con il "Super Big Jim" Fabio e "Monsieur Le Figaro" Marco!!!
Foto 1: Sul primo tiro
Foto 2: Verso la fine delle placche Burgener
Foto 3: Il Dente a fine giornata

Altre foto a questo link:
https://www.facebook.com/mauro.soregaroli/media_set?set=a.10213997481077569.1073742042.1426945726&type=3&pnref=story
Report visto  1997 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport