Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Alben punta della croce, via clipper, 09/09/2015
Inserisci report
Onicer  Fedora   
Regione  Lombardia
Partenza  oltre il colle conca d'alben (1250m)
Quota attacco  1750 m
Quota arrivo  1978 m
Dislivello  200 m
Difficoltà  AD- / IV ( IV obbl. )
Esposizione  Nord
Rifugio di appoggio  nessuno
Attrezzatura consigliata  corda singola 60, cordini e rinvii. eventualmente qualche dado o friends. la via è ben attrezzata nella prima parte con fix e cordini vecchi! nelle clessidre.
Itinerari collegati  Monte Alben punta della croce (1978m), via clipper
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Buono
Commento Fiduciose delle previsioni meteo che non danno piogge sui monti fino a tarda sera, io e Cri ci prendiamo un pomeriggio libero per salire la via Clipper al Monte Croce all’Alben, programmata da qualche tempo proprio in occasione di una mezza giornata libera. Trovare l’attacco non è stato proprio semplice, ma qualche info “real-time” di Beps65 ci danno una mano. Dall’arrivo del vecchio skilift seguire il sentiero con segni bianco-rossi che sale verso dx. Seguirlo fino a circa 1780 m, circa 50m sotto la sella quasi in corrispondenza dell’ultimo paravalanghe. Poi deviare decisamente a sx e in leggera discesa portarsi all’attacco, dove c’è una poco visibile e sbiadita scritta “CL”, con uno spit. I primi tre tiri sono belli, un po’ discontinui per la presenza di qualche tratto erboso/terroso, ma la roccia è molto buona e l’arrampicata è divertente e a tratti abbastanza impegnativa (max IV). Però alla sosta alla fine del 3° tiro, non ci troviamo più bene con la relazione dell’it. Salgo un canalino verso dx un po’ incerta, ma poi trovo un paio di chiodi e un cerchio rosso che mi rassicurano, anche se il dubbio di essere finite su un’altra via ci è rimasto... Magari qualcuno mi darà qualche delucidazione al riguardo... Cmq dopo un paio di passaggi sul III/IV° (resi più insidiosi dalla presenza e terriccio in alcuni tratti), troviamo un cordino in una clessidra, così da poter fare la sosta, visto che il tiro è stato piuttosto lungo (50-55 m). Da qui saliamo tenendo un po’ la dx, su erba e roccette, arrivando praticamente in vetta, dopo 2h e 30’ di via. Breve sosta con torta e tè caldo, e poi discesa dal sentiero normale (bolli bianco-rossi) che ci porta al passo tra il Monte Croce e la Cima della Spada. Poi giù a dx seguendo il sentiero che velocemente ci riporta alla Conca dell’Albe e quindi all’auto. Meteo buona: nuvoloso ma senza nebbia e con qualche momento di cielo sereno. A nostro modesto parere, una via che nei primi 3 tiri è abbastanza logica anche se un po’ discontinua; poi non è più così semplice individuarla... Partecipanti: Fedora e Cri.
FOTO 1: L’attacco della via.
FOTO 2: Cri nel 2° tiro.
FOTO 3: Sul 3° tiro.
Report visto  2788 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport