Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Pizzo Badile, spigolo Nord, 09/09/2012
Inserisci report
Onicer  Fedora   
Regione  Svizzera
Partenza  Bondo (Laret) (1300m)
Quota attacco  2580 m
Quota arrivo  3305 m
Dislivello  1400 m
Difficoltà  D / V ( IV+ obbl. )
Esposizione  Nord
Rifugio di appoggio  Sasc Fourà, biv. Redaelli, rif. Gianetti
Attrezzatura consigliata  1 corda da 50 mt., 6 rinvii, 3-4 friend, cordini e fettucce
Itinerari collegati  Pizzo Badile (3305m), spigolo Nord
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Ringrazio subito Cesare e Pidge, che ci hanno pazientemente aspettato alla Gianetti per 2h e mezza e che mi hanno offerto la possibilità di raggiungere questo (per me) splendido e mai immaginato obiettivo. Giornata indimenticabile, salita fantastica lungo la linea perfetta di questo spigolo N, tra pareti di granito strapiombanti e con passaggi più o meno sempre piuttosto impegnativi ed esposti. In circa 1h e mezza siamo all’attacco, poi io e Zamma proseguiamo abbastanza bene, anche sul passaggio di V. Purtroppo poi ci si aggroviglia la corda e perdiamo un sacco di tempo a districarla. Intanto gli altri proseguono e noi rimaniamo così da soli, anche se altri ci seguono. Questo mi fa perdere spesso del tempo per cercare i passaggi giusti, con diversi… “di qua e di là” o “su e giù”, essendo gli spit non sempre visibili dalla partenza dalla sosta, mentre con davanti qualcuno da seguire tutto sarebbe stato molto più veloce; inoltre la roccia a volte è umida o addirittura bagnata, e quindi le difficoltà aumentano. Così arriviamo in vetta alle 15, quando Cesare e Pidge sono ormai già partiti per scendere alla Gianetti, dopo circa 10h dal rifugio Sasc Fourà. Neanche il tempo di gioire che dobbiamo scendere, e con numerose doppie arriviamo finalmente alla Gianetti, dove inaspettatamente troviamo Cesare e Pidge che pazientemente ci hanno aspettato! Dopo una sosta (l’unica degna di questo nome durante tutta la giornata…) arriviamo ai Bagni di Masino che ormai è buio (ore 22); Ivan ci viene a prendere (fortunatamente la mia famiglia era in campeggio proprio qui!) e così non abbiamo il problema di recuperare l’auto a Bondo, avendoci portato su il sabato pomeriggio. Tempo buono con veloci passaggi nuvolosi nella parte alta e temperature miti (freddino però in vetta). Partecipanti: Fedora, Zamma, Cesare e Pidge.
FOTO 1: Lungo lo spigolo, nella prima parte della via
FOTO 2: Un passaggio molto impegnativo, che però forse potevamo evitare passando sotto a dx
FOTO 3: Sempre sul filo dello strapiombo
Report visto  2802 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport