Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Punta di Valrossa, dalla Piana di Valrossa, 13/04/2019
Inserisci report
Onicer  Fedora      
Gita  Punta di Valrossa, dalla Piana di Valrossa
Regione  Piemonte
Partenza  Riale (Val Formazza)  (1730 m)
Quota arrivo  2968 m
Dislivello  1240 m
Difficoltà  BS+
Esposizione in salita  Sud-Est
Esposizione in discesa  Sud-Est
Itinerari collegati  Punta di Valrossa (2968m), dalla Piana di Valrossa
Neve prevalente  Trasformata
Altra neve  Trasformata
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Buono
Commento Visto il Parravicini di domani, scelgo una cima per me nuova e dal dislivello contenuto, mentre i miei soci Francesco (Lys) e Sergio puntano al Basodino, che al contrario di me non hanno mai salito. Il cielo terso, l’ottimo rigelo notturno e i -3° alle 7,30 ci fanno ben sperare. Poco prima del rif. Maria Luisa (3 metri di neve sopra il tetto!) ci dividiamo e io proseguo verso la Punta di Valrossa. Dolci pendii fino a dopo la Piana di Valrossa, che poi si fanno più sostenuti fin sotto la cima. Pensando di raggiungere la vetta dalla cresta rocciosa, raggiungo il passo W di Valrossa, ma mi accorgo che è rocciosa e un po’ ingaggiosa e così traverso a dx, salendo dal canale che precede quello che invece farò poi in discesa (e che sarebbe comunque quello ideale anche per salire, ma lo scoprirò solo dopo!). Così salgo gli ultimi 50m a piedi e raggiungo direttamente la cima. Mi godo la solitudine e lo spettacolo che mi circonda per più di mezzora. Discesa diretta dalla cima sui pendii sud su firn perfetto; quindi piego a dx e giù dal ripido pendio più diretto (40-45°) su neve super. Ripercorro quindi l’itinerario di salita sciando su neve primaverile fantastica, che ha smollato il giusto (ore 12). Nella Piana di Valrossa la neve permette di scivolare via bene senza racchettare, fortunatamente; poi ancora belle curve fino al rifugio. Da qui, per un pezzo seguo la strada; poi taglio i tornanti sciando ancora su neve appena marciotta in superficie, davvero bella e divertente, fino alla macchina. Anche i miei soci contentissimi del Basodino, in ottime condizioni. L’innevamento in Val Formazza è molto buono e le prossime nevicate porteranno ancora neve! Partecipanti: sola.
FOTO 1: L’arrivo in vetta, con il Basodino di fronte che domina.
FOTO 2: Discesa diretta dalla vetta sul pendio sud.
FOTO 3: Tutto firn da cima a fondo!
Report visto  1797 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report