Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Bristen, dalla Maderanertal, per il vallone N e la cresta NE, 31/03/2019
Inserisci report
Onicer  Fedora      
Gita  Bristen, dalla Maderanertal, per il vallone N e la cresta NE
Regione  Svizzera
Partenza  Bristen  (800 m)
Quota arrivo  3073 m
Dislivello  2300 m
Difficoltà  OSA
Esposizione in salita  Nord
Esposizione in discesa  Nord
Itinerari collegati  Bristen (3073m), dalla Maderanertal, per il vallone N e la cresta NE
Neve prevalente  Farinosa
Altra neve  Trasformata
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Il Bristen... Un sogno... Una montagna che, per poterne vedere la cima quando ci passi sotto in autostrada, devi reclinare completamente la testa all'indietro per poterla vedere, talmente su a picco. Una vera e propria piramide che ammiravo da tempo ogni volta che tornavo dal Gottardo. La giornata meteo perfetta, soprattutto senza vento, e soprattutto l'idea che potessimo trovare polvere essendo esposto a Nord, ci hanno fatto pensare che potesse essere il momento perfetto per portarci a casa questa montagnona. E cos stato. Condizioni top su tutto il percorso: spallaggio di soli 30-40 minuti (si parte a 800m!), sentiero pulito dove meno sciabile, neve farinosa (su tutto l'itinerario, cresta perfettamente innevata... Usciti dal bosco a q. 1500m, i pendii si fanno subito sostenuti e lo saranno praticamente fino in vetta, con pendenze sempre sui 30-35, 40-45 nel vallone finale con brevi tratti anche superiori (anche in cresta). Da q. 2300m c' pure da fare traccia, visto che quella vecchia stata cancellata dal vento. E io e Cristian ci alterniamo in un bel lavoro di squadra. A q. 2700m togliamo gli sci per superare il ripido tratto (40-50) che porta sulla cresta, a q. 2800m. Fortunatamente qui le vecchie peste ci aiutano molto. Io, Gi e Cristian infiliamo gli sci nello zaino e li lasciamo a met cresta, a circa 2950m. La cresta stupenda, aerea ed estetica, ben innevata. Da dove lasciamo gli sci, la traccia finisce. Chi ci ha preceduto nei giorni scorsi si fermato qui. Superiamo un esposto gendarme roccioso e poi di nuovo su neve. Molto faticoso tracciare su pendenze anche molto ripide, in 30-50cm di fresca... Ma la soddisfazione di toccare la croce di vetta dopo 5h e 15' di salita indescrivibile... Aspettiamo tutti i compagni e poi scendiamo senza problemi. Calzati gli sci, scendiamo a sx superando diversi tratti molto ripidi (45-50), a tratti derapando per l'esiguo spazio, fino a tornare poi a dx con un traverso delicato per riprendere il vallone di salita. Poi un tripudio di polvere su pendenze dai 45, via via pi dolci man mano si scende... La neve stata intaccata dal vento solo in superficie, con quelle ondine che non danno fastidio alla sciata... fantastico! Poi tutta la discesa sar ancora su ottima neve per lo pi farinosa. Nei 200m finali prima del bosco ci teniamo a dx dove troviamo firn da sballo... Riusciamo a tenere gli sci per qualche tornante nel bosco, poi a piedi fino alla macchina, con la gioia nel cuore.
Partecipanti: Fedora, Lidia, Ivana, Cristian, Gio Rovedatti, Alessandro e Leo.
FOTO 1: La meravigliosa e lunga cresta finale (200m di dislivello).
FOTO 2: Polvere per tutto il vallone.
FOTO 3: Meglio di cos non potevamo chiedere...
Report visto  1875 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report