Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Rotondo, dalla Val di Pai, 11/02/2018
Inserisci report
Onicer  Fedora      
Gita  Monte Rotondo, dalla Val di Pai
Regione  Lombardia
Partenza  Pedesina  (1200 m)
Quota arrivo  2496 m
Dislivello  1300 m
Difficoltà  BSA
Esposizione in salita  Est
Esposizione in discesa  Est
Itinerari collegati  Monte Rotondo (2496m), dalla Val di Pai
Neve prevalente  Farinosa
Altra neve  Farinosa
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Come sempre cerchiamo qualcosa di poco frequentato, possibilmente con un buon soleggiamento e ovviamente sperando in una bella sciata. Da Pedesina riusciamo a salire in auto fino a Ravizze (qualche breve tratto innevato ma che non ci crea nessun problema). Attenzione ai cartelli che indicano “Alpe Stavello” all’ultimo tornante verso sx, per immettersi in Val di Pai. Noi saliamo un po’ troppo sui prati iniziali, ma poi recuperiamo la retta via abbassandoci di qualche metro nel bosco. Spallaggio di circa 30 minuti (250m di dislivello), ma su comodo sentiero. Verso q. 1450m, l’innevamento ci consente di calzare gli sci e il bosco si fa meno fitto, anche se i pendii sono sempre belli sostenuti. Da q. 1900m i pendii si fanno più dolci e aperti e siamo sempre al sole. Arrivati alla base del M. Rotondo, notiamo i 4 skialp che ci precedono che salgono dritti sotto la vetta con numerosissime inversioni, fermandosi però poche decine di metri sotto la vetta. Valutati i ripidi pendii finali, decidiamo di risalire gli stessi puntando alla cresta NE, battendo traccia in 20-30cm di neve farinosa ma non rimaneggiata dal vento, con un buon fondo assestato. A q. 2400, come da relazione, raggiungiamo la cresta, dove lasciamo gli sci. La cresta finale è breve e sembra facilotta; ma la neve è tanta e inconsistente e mi farà tribulare non poco nel primissimo tratto, dove c’è anche qualche roccetta. Ma superato questo breve tratto, la tenacia sarà premiata e raggiungiamo la Madonnina di vetta, contentissimi. Tornati agli sci, discesa super in neve farinosa lungo tutto il percorso, solo in brevissimi tratti leggermente compattata dal vento, con una bella sciata fino all’inizio del bosco. Qui la neve è ancora polverosissima, e sciamo bene fino a quota 1450m. Poi la poca neve e il sentiero molto poco sciabile ci costringono a rimettere gli sci nello zaino e a tornare a piedi alla macchina. Alla fine solo noi sul percorso durante la salita; durante la discesa, salivano altri 5 o 6 skialp. Meteo stupendo.
Partecipanti: Fedora, Ivan, Lidia, Ivana e Riki.
Report visto  973 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report