Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Lenzspitze e traversata al Nadelhorn, per la cresta NE e traversata al Nadelhorn (cresta NW)
Zona Svizzera - Vallese
Partenza Saas Fee  (1800 m)
Quota attacco 3340 m
Quota arrivo 4327 m
Dislivello 1000 m Il dislivello non tiene conto dei tantissimi saliscendi in entrambe le creste
Difficoltà AD+ ( pendenza 45° / IV in roccia )
Esposizione in salita Nord-Est
Rifugio di appoggio Mischabelhutte
Attrezzatura consigliata Corda da 40m (o 2 mezze corde da 20) utile per le doppie di max 20m, cordini, friends di varie misure, 4 rinvii, piccozza, ramponi
Orario indicativo 1° g: 3h e 45'; 2° g: 5h-6h x Lenzspitze +3h travers. Nadelhorn
Periodo consigliato Estate
Descrizione 1° g: Attraversare il paese di Sass Fee e seguire poi il sentiero (indicazioni) sul lato sx della valle, ignorando a dx l’impianto della telecabina Hannigalp (se invece si vuole usufruire dello stesso, si risparmia 1h di cammino). Salire lungo il sentiero fino a incrociare quello che proviene a dx dalla telecabina. Continuare lungo il vallone fino ad arrivare alla base della cresta rocciosa che scende dalla Mischabelhutte. Ora si segue il sentiero attrezzato/ferrata che porta faticosamente al rifugio (m. 3329, 4-4h e 30').

2° g: Dal rifugio risalire le roccette sopra di esso mettendo poi piede sul ghiacciaio, dopo circa 1h (Hohbalmgletscher). Seguire la cresta a sx (tracce di sentiero), facile fino alla q. 3815 (I), poi un po’ più impegnativa (II) fino alla quota 3980, dove si fa un po’ più verticale. Arrivati ad un primo masso, passare prima alla sua sx (20m, III, 1 spit), poi successivamente verso dx (20m, III, 1 spit) e infine dritti (25m, III, 1 spit). Poco dopo si giunge ad un diedro che si risale (35m, III, 1 spit); continuare per altri 30m (III, 1 spit e anello di calata), giungendo così in cima al gendarme. Da qui ci si cala per 5m con una doppia (spit con anello di calata) oppure disarrampicare (III). Proseguire per un tratto abbastanza aereo della cresta e dopo 50m si raggiunge la cima del “gran gendarme” (III+/IV), dal quale si scende poi con un’altra doppia (6m, anello di calata). Percorrere orizzontalmente la cresta e raggiungere così il terzo gendarme che si scala (III+); un anello di calata presente permette di calarsi in doppia (15m). Ancora un tratto facile e orizzontale della cresta di circa 30m, la cosiddetta "place du déjeuner" (Frühstückplatz), che porta alla base di una parete di 65m e quindi alla spalla da dove parte la cresta nevosa. Salire prima dritti obliquando leggermente a dx per circa 20m, ignorando la cengia a sx in quanto è roccia molto friabile. La parete si fa più verticale e senza spit; si segue poi un diedro verso dx (20m, III+/IV) e dopo un breve tratto si arriva 15m sotto la forcella, da dove si può: 1) seguire a sx una fessura (10m, III+), poi ancora a sx per pochi metri fino ad arrivare in cresta (III); 2) seguire a dx una placca (IV), che porta anch’essa in cresta. Continuare lungo la cresta di neve (max 45°) fino alle facili roccette finalii che conducono in vetta (II).

ATTRAVERSAMENTO AL NADELHORN
Abbassarsi lungo la cresta che collega la Lenzpitze al Nadelhorn (Nadelgrat) rimanendo sul filo, fino ad arrivare al Nadeljoch, il punto più basso della traversata (generalmente tenendo i ramponi fino a questo punto). Da qui la cresta si fa completamente rocciosa e si risaliranno diversi gendarmi (una quindicina in tutto!) con difficoltà max di III/III+ e su buona roccia, mentre invece i tratti normali di cresta sono su roccia più friabile e se spesso aerei ed esposti. Il terzo gendarme, il più alto, lo si risale a sx (III+) evitando così un muretto aggettante, e poi dritti fino alla sommità. Dai gendarmi ci si può sempre calare in doppia (max 20m). La cresta è piuttosto lunga e richiede circa 2h e 30’-3h per raggiungere la vetta del Nadelhorn (4327m).

DISCESA: Dalla via normale del Nadelhorn, inizialmente su roccette, poi su neve fino al Windjoch (3850m). Scendere sul plateau glaciale (Hohbalmgletscher, piuttosto crepacciato), passando sotto la Nord della Lenzspitze e a q. 3500m iniziare un giro antiorario che porta a riprendere la cresta rocciosa percorsa in salita dal rifugio.
Valutazione itinerario Eccezionale
Commento Stupenda cavalcata in cresta che permette di toccare 2 cime di 4000 metri e di percorrere 2 creste rocciose con difficoltà e tipo di terreno simili su entrambe.
Dal rifugio, il percorso per raggiungere l'attacco della cresta NE della Lenzspitze è veloce ed efficace. La cresta segue un percorso abbastanza logico ed è presente qualche spit. Sui torrioni di entrambe le creste ci sono sempre anelli di calata per scendere dagli stessi in corda doppia (alcune di 5-6 metri, fino a un max di 20 sulla cresta per il Nadelhorn).
Gli ultimi 50m nevosi per raggiungere la Lenzspitze sono molto estetici a fianco della parete Nord.
La traversata al Nadelhorn è molto lunga e i tanti torrioni da scavalcare con le doppie dove necessario portano via parecchio tempo senza praticamente fare dislivello. Essa presenta dei tratti di esile ed area crestina, nei quali occorre piede fermo e padronanza dell'esposizione. Se si percorre la maggior parte di entrambe le creste in conserva (salvo ovviamente le arrampicate sui torrioni, dove è più che consigliato fare dei tiri) si sta nei tempi indicati; altrimenti diventa davvero una traversata lunghissima.
Calcolare poi circa 2h di discesa dal Nadelhorn alla Mischabelhutte e altre 2h e 30' per tornare a Saas Fee.

FOTO 1: Il terzo gendarme da scalare, nella parte alta della cresta NE della Lenzspitze (la vetta è visibile in alto a sx). La freccia indica la via da salire. A dx è ben visibile la seconda parte della cresta che porta poi al Nadelhorn con i tantissimi torrioni da superare.
FOTO 2: Sguardo indietro verso la Lenzspitze percorrendo la cresta verso il Nadelhorn, con la parete Nord.
FOTO 3: Scendendo dal Nadelhorn, è ben visibile l'intera cresta NE per salire alla Lenzspitze, la sua parete N e la prima parte di cresta della traversata al Nadelhorn.
Itinerario visto 1024 volte
Immagini             

[ Clicca per ingrandire ]
Report collegati
17/07/2022  -  Lenzspitze e traversata al Nadelhorn, per la cresta NE e traversata al Nadelhorn (cresta NW), di Fedora