Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Traversata dalla Roccia Nera al Breithorn Orientale, 20/09/2009
Inserisci report
Onicer  sorega   
Regione  Valle d'Aosta
Partenza  Rif.Guide del Cervino  (3480 m)
Quota attacco  3850 m
Quota arrivo  4141 m
Dislivello della via  450 m
Difficoltà  AD+ ( pendenza 50° / III in roccia )
Esposizione in salita Est
Rifugio di appoggio  Rif. Guide del Cervino
Attrezzatura consigliata  Da ghiacciaio, corda da 50 m, casco
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Condizioni invernali oggi sui Breithorn dove, a parte la temperatura maggiore che in inverno, tutto era coperto da una coltre di 30/40 cm di neve nuova. Saliti da Zermatt al Piccolo Cervino sabato pomeriggio, siamo scesi al Rif. Guide del Cervino dove abbiamo pernottato. In serata una bella nevicata si è aggiunta a quella caduta il giorno precedente. Ma le stelle sono tornate a splendere già nella prima parte della notte. Partiti alle 5,30 siamo risaliti al Colle del Breithorn e da lì abbiamo attraversato il ghiacciaio fin sotto la Roccia Nera facendo traccia nella neve fresca. Passaggi delicati tra crepacci e ponti di neve appena coperti dalla nevicata. Il ripido pendio della Roccia Nera si trova in ottime condizioni essendo appunto coperto da neve su fondo duro. La parte glaciale di cresta era in ottime condizioni, mentre i tratti di roccia erano, ovviamente, completamente coperti di neve. Fatta tutta con i ramponi ai piedi. Paesaggio stupendo in queste condizioni! Scesi dal Breithorn Orientale e arrivati sotto la parete del Centrale il buon Fabio era praticamente esausto e ha preferito la discesa sul ripido ghiacciaio sottostante per riprendere la traccia del mattino e rientrare a Zermatt. Non so se sia stata una decisione azzeccata, visto che il ripido pendio di discesa lo ha trovato al quanto impegnativo: 30 cm di neve umida su fondo ghiacciato che formava enormi zoccoli di neve sui ramponi. Risultato: due scivolate del buon Fabio fortunamente trattenuto. Anche il superamento della crepaccia terminale non è stato semplice su terreno vergine e insidioso. Ma alla fine,tornati sulla traccia del mattino, siamo rientrati alla funivia beccandoci anche qualche bel banco di nebbia che nel primo pomeriggio si era formata. Nel complesso una gran bella giornata, peccato che Fabio non si fosse allenato adeguatamente cosicché la prevista traversata integrale si è dovuta arrestare a metà strada. Con questa uscita dovrei aver gloriosamente concluso questa lunga e alquanto variegata stagione estiva! Tutti i reports sono ovviamente dedicati a IVANBUE (lui sicuramente sa il perché...) Ciao, ciao. Per foto e info: sorega@tiscali.it
Report visto  1980 volte
Immagini             

[ Nessuna immagine disponibile ]
Fotoreport