Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Roccia Nera e Gemello, 05/07/2020
Inserisci report
Onicer  giasti03   
Regione  Svizzera
Partenza  Cervinia - Plateau Rosa'  (3480 m)
Quota attacco  3600 m
Quota arrivo  4106 m
Dislivello della via  600 m
Difficoltà  AD- ( pendenza 40° / II in roccia )
Esposizione in salita Sud
Rifugio di appoggio  Rossi Volante e Teodulo
Attrezzatura consigliata  nda da quota
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Accettabili
Valutazione itinerario  Buono
Commento Torno dopo vari anni sul Roccia e Gemello, per accompagnare i soci Teo, Beppe, Salva e Gino per un giro di allenamento alla quota.
Invece della solita cresta del soldato a Giordani e Vincent, questa volta decidiamo di andare alla porte opposta del Rosa, e purtroppo ci tocca passare da Cervinia, ben nutrita del prototito dell'idiota munito di sci e occhiali di Chanel, e quanto incontro questo essere mi rammarico sempre delle poche valanghe che colpiscono le piste.
Saliamo fino al guide del Cervino e partiamo, arrivati al colle del Braithorn ci leghiamo e seguiamo la traccia fino a dove inizia a scendere verso il rifugio val D'Ayas, con i Dioscuri proprio davanti agli occhi, qui noi iniziamo a fare la ns traccia che sale praticamente sulla perpendicolare del Bivacco Volante, e giungiamo alla sella fra Roccia Nera (4075 m) e il Gemello (4106 m). Teo che sta iniziando a raccogliere 4000, si stacca brevemente per arrivare in vetta, appena tornato iniziamo la traversata a ritroso sul filo di cresta che in breve ci porta in vetta al Gemello. Rispetto a qualche anno fà cè parecchia neve e rende la traversata più saporita con alcuni fili belli sottili.
Arriviamo alle due brevi doppie e il vento gelido mette in crisi un socio, alla sua prima volta sopra i 3500m, e vista la quantità di neve presente prima pensiamo di fare due cordate, così che Beppe e Teo si facciamo la traversata, mentre io scendo a prendere la traccia con Salva e Gino ma poi viste le condizioni di remollo propendiamo x dirigerci verso il Teodulo dove inizieremo la discesa a piedi per Cervinia.
Ritorno con gran ravanata e sfondamento fin al colle, marcia ancora fino al Teodulo, dove panino e birra ci ridanno le forze per continuare a scendere per altri 1400m fino a cervinia.
Gran giro di circa 14h, con meno neve avremmo fatto la traversata integrale in giornata.
Traccia a tutti i Braithorn, una coppia sulla Kaspar-Mooser, tracce anche sulle normali di Polluce e Castore, e x il D'Ayas.
Ogi in compagnia di Beppe, Teo Salva e un nuovo Gino che probabilmente non verrà più visto quello che lo aspetta in quota.
foto1 sfilza di 4000
foto2 poco sotto al Gemello
foto3 esponenti del cai Torino
Report visto  1992 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport