Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Aga - diretta ovest (TENTATIVO), 02/03/2019
Inserisci report
Onicer  fabiomaz   
Regione  Lombardia
Partenza  Carona  (1100 m)
Quota attacco  2100 m
Quota arrivo  2720 m
Dislivello della via  600 m
Difficoltà  3 / III ( III+ in roccia )
Esposizione in salita Nord-Ovest
Rifugio di appoggio  Rif. Longo
Attrezzatura consigliata  attrezzatura da ghiaccio, 4-5 viti, friend medio piccoli, dadi.
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Mediocri
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Linea bellissima sulla parete nord ovest dell'Aga aperta da Cividini e G.Merelli nel dicembre 2015 e ripetuta in solitaria il 22/2 da Danilo Merelli.
Stregati da una foto siamo andati di corsa a vederla senza prendere troppe informazioni e farsi troppe domande (ero convinto fosse una prima salita di una linea effimera e quasi irripetibile, solo dopo ho saputo dell'apertura nel 2015) sperando che la settimana di caldo non avesse distrutto tutto grazie all'ottima esposizione.
Arrivati alla base del canale i primi tiri su ghiaccio si presentavano gonfi e soltanto un po' biancastri. La parte centrale risultava invece molto magra.
Risalito il canale e attaccata la cascata abbiamo salito un primo tiro di 30 m su ghiaccio molto duro e secco ma ben proteggibile.
Il secondo tiro, il pių verticale (85°) e chiave della salita, si presentava invece con ghiaccio cotto e soprattutto estremamente secco e fragile.
Ho risalito in tiro per una decina di metri appoggiandomi alla roccia sul lato sinistro, poi arrivato a una sezione dove usare sola la colata era obbligato, la cascata ha fatto un forte schiocco e si č percettibilmente assestata.
A quel punto ho preferito fare dietrofront disarrampicando fino alla sosta e poi in doppia.
Lasciato un cordone giallo di sosta e calata.
Abbiamo poi pasticciato tra i canali dell'Aga, tutti molto interessanti ma allo stato attuale per lunghissimi tratti privi di neve e ghiaccio.
Impressionante la linea di Super Piter.
Torneremo, anche se la linea a mio parere presenta condizioni difficili di formazione, devono esserci condizioni assolutamente sicure della neve sia per l'avvicinamento che soprattutto per la parete finale che incombe sul colatoio e prende sole fin dal primo mattino, e deve aver fatto abbastanza caldo da alimentare con acqua da fusione la cascata iniziale (che invece nei mesi invernali rimane sempre in ombra grazie a una cresta rocciosa).

foto 1: il Peggone e la parete nord ovest dell'Aga.
foto 2: la linea di salita e il canale Ovest (anch'esso molto secco).
foto 3: il primo tiro, si nota in alto l'uscita del secondo tiro bella verticale. la macchia pių scura č all'incirca il punto dove mi sono fermato e corrisponde a un tratto di ghiaccio scollato.



Report visto  1982 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport