Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   MONTE BIANCO 4, per la Via del Papa dal Rif. Gonella, 04/07/2017
Inserisci report
Onicer  sorega   
Regione  Valle d'Aosta
Partenza  Courmayeur, Val Veny  (1600 m)
Quota attacco  3070 m
Quota arrivo  4810 m
Dislivello della via  1800 m
Difficoltà  PD+ ( pendenza 50° / II in roccia )
Esposizione in salita Varia
Rifugio di appoggio  Rif. Gonella
Attrezzatura consigliata  da alpinismo su ghiacciaio, una picozza classica, casco
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento La normale italiana al Monte Bianco, detta anche Via del Papa, è un itinerario lunghissimo e pieno di insidie svolgendosi lungo uno dei più crepacciati ghiacciai del massiccio. E' una vera e propria prova di forza a cominciare dal raggiungimento del rifugio arrocato a soli 3070 m, ma in fondo all'immenso Ghiacciaio del Miage. Le condizioni attuali non sono male, direi corrette, ma non certo ottime. Il labirinto di crepacci si superano generalemente bene, ma alcuni ponti sono proprio un po' da paura. Da una parte il percorrere il ghiacciaio di notte non fa vedere i luoghi assurdi dove si passa, ma dall'altra il fascino di un ambientone così spettacolare non viene colto appieno per la mancanza di luce. Il Gonella era strapieno e verso l'una di notte circa 30 persone sono partite alla volta del Bianco. Di buona lena siamo subito passati in testa a tutti e abbiamo tracciato seguendo la linea già presente. Incredibilmente veloci abbiamo raggiunto il Piton des Italiens e poi il Dome du Gouter dove finalmente le prime luci del giorno ci hanno accolto. Poi si prosegue più facilmente sulla via normale che sale dal Rif. Gouter e si inerpica per la Cresta delle Bosses fino alla vetta. In poco più di 6 ore eravamo in vetta, tempo più che buono per i 1800 metri di dislivello totale che portano ai 4810 m della vetta, La discesa è stata fatta lunga la via normale francese scendendo al Rif. Gouter e al Nid d'Aige e quindi tornando a Courmayeur con il bus di linea. Ridiscendere al Rif. Gonella, oltre che essere infinitamente più lunga è secondo me anche molto più pericolosa visto che si devono passare i ponti di neve con temperature più alte. Gran cavalcata d'alta quota con i super infaticabili Ilena Chierici e Andrea Oleari veramente bravi, forti e instancabili!

Foto 1: La via di salita dal Rif. Gonella
Foto 2: Sulla Cresta delle Bosses
Foto 3: In vetta!

Altre foto a questo link:
https://www.facebook.com/mauro.soregaroli/media_set?set=a.10214097267692172.1073742047.1426945726&type=3&pnref=story
Report visto  1983 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport