Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Goulotte HyperColdai (Civetta), 20/03/2015
Inserisci report
Onicer  Franz   
Regione  Veneto
Partenza  Pian Pezzè (Alleghe)  (1450 m)
Quota attacco  1850 m
Quota arrivo  2100 m
Dislivello della via  250 m
Difficoltà  4+ / III ( IV+ in roccia )
Esposizione in salita Nord
Rifugio di appoggio  -
Attrezzatura consigliata  NDA cascata. Friends, nuts, chiodi da roccia, cordini...per eventuali doppie o soste. Materiale per abalakov.
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Con Mara per questa super cascata/goulotte a chiusura di stagione.
La davamo ormai per spacciata e invece si rivela una salita ancora in condizioni con ghiaccio super (a parte i primissimi metri). Ultimi due tiri raramente formati: spettacolari! Un po'di misto sul penultimo. 50m di neve da battere dopo i primi due tiri (che rendono le condizioni "solo" buone. 5 doppie e un po' di neve a ritroso. Attrezzate due abalakov in alto (attenzione alla seconda, possibile incastro) e una sosta a chiodi (penultima), perchè non trovato sosta "ufficiale". Avvicinamento venerdì in ciaspole indispensabili. Altri andati domenica tornati indietro dopo un tiro per troppa neve e spindrift.

Racconto e foto sul forum.

Albe ed Anna sulla dirimpettaia Paperoga (a sinistra): fatti 3 tiri (oltre parte canale attualmente nevoso e di poco intetesse) di cui secondo di trasferimento ravanoso. Ghiaccio buono. Prime 2 soste già attrezzate, la terza abalakov.

RELAZIONE HYPERCOLDAI:
Dai Piani di Pezzè, 1450m, raggiungibile da Alleghe per strada o con la telecabina, si seguono le piste tenendo sempre la destra andando verso la parete di Cima Coldai e al conoide, evidente, che scende dalla via. Non lasciare la pista salendo sul conoide subito, al bivio per la discesa a valle (qui si può arrivare anche qui salendo 700m da Alleghe), ma seguire la pista fino al punto più alto possibile (oltre una baitella sulla sinistra, dove arriva la pista n°7 e 6) per prendere un comodo valloncello verso destra tra la ripida parete rocciosa e il conoide. Si sale fino ad entrare nel vallone principale e arrivare all’anfiteatro dove partono Paperoga a sinistra e Hypercoldai a destra (1850m ca, 1h30/2h in funzione della neve eventualmente da tracciare).
L1 (50m, 4-): Si attacca il muro dove il ghiaccio è migliore (nel nostro caso nel punto più ripido a sinistra, con protezioni comunque inizialmente delicate) e dopo i primi 30 metri si prosegue a sinistra (ignorando la sosta attrezzata nella grotta, ora scomoda per neve) per il bel muro compatto fino ad un ripiano dove la colata si biforca. Sosta su ghiaccio.
L2 (50m, 3+): si sale il muro verticale a destra (10m) e si prosegue per neve fino alla fine della corda per attrezzare una sosta su roccia (con friend). In realtà ci sono due soste su roccia (una attrezzata da noi in discesa), ma bisogna intercettarle…
L3 (50m, 45°): si segue il pendio di neve andando a sostare a destra su roccia (attrezzata, chiodi).
L4 (45m, 3-): si superano alcune balze di ghiaccio andando ancora a destra alla sosta su roccia attrezzata (chiodi).
L5 (40m, 4/M4): si prosegue a sinistra su placche di ghiaccio e roccia per poi superare un ripido muro con un bombé di ghiaccio delicato. Si entra così in una stretta goulotte sversa (protezioni possibili a friend a destra) che si sale appoggiandosi alla parete con un passaggio un po’ delicato e stretto alla fine. Si supera un masso con spaccata e un accumulo di neve per giungere in una grotta. Sosta su ghiaccio all’interno.
L6 (45m, 4+): Partenza verso sinistra verticale molto delicata per ghiaccio sottile. Ci si può proteggere ad una candela sulla destra e poi ancora poco oltre. Si sale 10 metri per poi deviare a sinistra ed entrare in una stupenda goulotte ripida con ghiaccio abbondante fino alla grotta dove si genera la cascata. Oltre, il ghiaccio finisce e c’è una parete di roccia. Sosta su ghiaccio.
Discesa con 5/6 doppie. Le prime due su abalakov. Attenzione all’incastro delle corde per la seconda: recuperare le corde spostandosi a sinistra sul pendio di neve. Proseguire con due doppie attrezzate su roccia o solo una facendo poi 30 metri a piedi su neve e intercettare la sosta su roccia prima del muro di ghiaccio. Da questa arrivare alla sosta nella grotta e fare l’ultima breve doppia.

PS: sulla Cappellari la via è data 120 metri, ma già dal computo dei singoli tiri nel testo (30m?: 70-80; 45m: 80-90; Pendio; 40m: 75-80; 40m: 75-80; 30m: 80-90) vengono 185 metri. A noi, risultano 280 metri in salita e 250 in discesa, banalmente per via delle 5 doppie. Anche la quota di attacco di 1650m non ci torna, dato che sarebbero solo 200 metri da Pian Pezzè, mentre ne abbiam fatti almeno 400.

Foto 1: la via coi tiri. In magenta due soste attrezzate per le ultime due doppie.
Foto 2: nei tiri intermedi.
Foto 3: l'ultimo fantastico tiro.
Report visto  4113 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report