Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Goulotte Mistica, Torre Innerklofer, 14/12/2013
Inserisci report
Onicer  pelle2005   
Regione  Trentino Alto Adige
Partenza  Passo Sella, parcheggio verso Val Gardena ()  (2180 m)
Quota attacco  2550 m
Quota arrivo  3098 m
Dislivello della via  500 m
Difficoltà  4+ / IV ( III in roccia )
Esposizione in salita Nord-Ovest
Rifugio di appoggio  alla partenza (rifugio sella in ricostruzione, maria flora c è)
Attrezzatura consigliata  nda, viti da ghiaccio, cordini, friend, fittoni (utili, non usati però), corde da 60m per la calata (forse 50 bastano, ma non si sa mai), cordini da rinforzo soste.
Avvicinamento a piedi, no ciaspe
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Che giornata!
Abbandoniamo la nostra nebbiosa pianura il venerdì sera, per giungere a Passo Sella sotto un bellissimo cielo stellato alle 23e30. Distribuiamo gli zaini ecc in auto, corichiamo i sedili e dopo poco ci infiliamo nei sacchi a pelo. Fuori sotto lo zero, ma anche dentro non sarà diverso: ci svegliamo che i vetri sono congelati, dentro.
Ore 4 sveglia, vestizione, colazione, preparazione, alle 5e20 siamo in cammino, mettiamo piede sulle piste puntando all’arrivo della funivia la in alto sotto il crinale, che risaliamo quasi fino alla base di Punta Gromhan, fino a che la staccionata non presenta un cancellino. Evidenti tracce di passaggio e ghiaccio dovuto a esso, poca neve. Traversiamo a sinistra (faccia a monte) a lungo, sali scendi, e anche qui tracce evidenti: un canalone ghiaioso da scendere leggermente e risalire. Poca neve, ghiaia infida sotto i piedi, no ciaspole.
Risaliamo il Moppo e giungiamo alla forcella verso le 7e30, albeggia, lasciamo giù il non necessario e scendiamo dalla parte opposta, finita la roccia risaliamo verso destra e siamo all’attacco, 20 minuti dalla forcella. Davanti a noi 1 cordata appena partita (3 veneti/friulani, se mi scrivete mp ci scambiamo le foto), una gia sulla candela, una verso Clean Gully.
Tutte le soste attrezzate, per le calate. Magari con cordoni che necessitano qualche rinforzino. I passaggi di ghiaccio sono tutti belli esposti alle scariche di neve di chi sta sopra: sono anche belli bucati dalle numerose ripetizioni..
Attacchiamo alle 8, terminando la prima parte di Mistica (cioè la sosta sopra il tiro della candela) alle 11e30.
Primo tiro divertente, si può cercare un po’ di roccia, neve compatta, un chiodo alla partenza (noi saliti un po’ a sinistra).
Secondo tiro neve compatta, poi quando spiana un po’ meno, cordone.
Terzo tiro muretto ghiacciato verticale, un chiodo non visto in mezzo al ghiaccio, clessidra di ghiaccio, poi spiana un po, piega a sinistra per raggiungere un candelone (più facile a sinistra), si raggiunge una sosta dove c’è da stare appesi.
Quarto tiro si gira verso sinistra (incassati), si risale ghiaccio inclinato, si piega a destra per giungere a una nicchia riparata.
Quinto tiro, si risale la candela grassa alla base, poi si fa verticale (un chiodo su rocce a destra, ma da allungare il braccio), qualche passo più appoggiato poi quello che secondo me è il vero tratto chiave. Strapiombetto di misto con sopra neve poco sicura dove far presa con le picche.
Sesto tiro, neve compatta, dopo il quale partiamo in conserva, cordoni sparsi (ogni 15m circa), incassati nella goulotte.
La goulotte si apre un po’, sosta molto a sinistra (doppio cordone, ma uno da cambiare!) rispetto al proseguo della striscia di neve, tracce verso sinistra e mi invento di andare a fare del misto, traverso quando la roccia si fa verticale, torno nella goulotte e faccio sosta su spuntone.
Pochi metri alla vetta, raggiunta ore 14e15
Panorama mozzafiato, giornata strepitosa, in tutto 5 cordate su Mistica.
Doppie su maglia rapida, nella prima e la seconda la corda fa un po’ fatica a scendere, occhio alla roccia che si incastra, le altre scorrono bene. La doppia sulla candela è rischiosa per il blocco del nodo (mentre salivo la candela ho sbloccato la doppia della prima cordata che scendeva).
Dalla base del muretto si può traversare verso destra (faccia a monte) per giungere a una prima calata attrezzata, ma se si prosegue altri 10m (più delicati dei 50 precedenti) se ne trova un’altra. Questa cala su un nevaio, occorre poi traversare verso destra (occhio agli spuntoni tirando giu le corde)

Andrea e Riccardo

Qui il racconto:
http://andreaintrip.blogspot.it/2013/12/una-lunga-giornata-torre-innerkofler.html
Qui altre foto:
https://plus.google.com/photos/103130992103249740937/albums/5958053054048798865
Report visto  2003 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report