Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Via vegetable - Pian della Paia, 25/04/2024
Inserisci report
Onicer  merenderos   
Regione  Trentino Alto Adige
Partenza  Pietramurata (Dro) (250m)
Quota attacco  420 m
Quota arrivo  670 m
Dislivello  250 m
Difficoltà  D / VI ( V+ obbl. )
Esposizione  Sud-Est
Rifugio di appoggio  nessuno
Attrezzatura consigliata  n.d.arrampicata. Utili dadi e friends per integrare
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Discrete
Valutazione itinerario  Discreto
Commento Via discreta che presenta qualche tiro interessante. In alcuni punti roccia un po’ vegetata e da controllare.
In via qualche protezione tradizionale. Utili dadi e friends per integrare. Soste presenti. Davvero fastidiosa la presenza del circuito di motocross appena sotto la parete.
Si arriva a Pietramurata, e si parcheggia poco prima del circuito di motocross, nel parcheggio dell’hotel Ciclamino (obbligatoria la consumazione o 5 euro di parcheggio al giorno).
Da qui proseguire sulla strada che diventa sterrata, superando il circuito e poi i frutteti. Subito dopo si stacca sulla destra un sentiero che va averso le pareti. Seguire i bolli rossi senza prendere le deviazioni verso destra. Bisogna puntare al lato sinistro della parete. Si arriva a delle scritte su masso con i nomi delle vie, e si continua a salire dritti per un centinaio di metri, fino a dove il sentiero si esaurisce. Sulla destra c’ è un bollo rosso che porta a superare delle roccette. Appena oltre si trova l’attacco con scritta alla base, e un cordino poco sopra (40 min)
L1: Salire i primi metri verticali, e poi sfruttando la fessura a sinistra salire fino a due chiodi vicini. Al secondo traversare a sinistra superando una fessura. Salire su roccia delicata fino alla ben visibile pianta con cordone. Poco oltre si fa sosta su pianta (30m, VI, 3 ch, 2 crd, 1 cl)
L2: Salire per rocce vegetate fino all’evidente fessura che solca la parete successiva. Prima di questa si sale un diedro tecnico con uscita a sinistra. Da qui si segua la bella fessura che piega verso sinistra. Appena termina si piega a destra fino ad un muretto verticale (ch), seguito da una placchetta fessurata, oltre la quale si sosta su pianta con cordone. (50m, VI, 4ch, 1crd, 1 cl)
L3: Salire i gradoni verso sinistra. Usciti, spostarsi su cengia verso destra in prossimità dello spigolo, e salire in verticale su facili rocce. Si arriva ad una grossa cengia dietritica, e si continua in verticale fino alla parete successiva, dove, in prossimità di alcuni alberi si trova un cordino verde su pianta, e una freccia bianca con nome sbiadito, che indicano il proseguo della via (50m, III)
L4: Salire in verticale la parete ben appigliata, e dopo pochi metri obliquare a destra andando a prendere lo spigolo. Seguire lo spigolo fino alla sosta (35m, V+, 6ch, 1 cl)
L5: Andare a sinistra della sosta e salire poi in verticale per una quindicina di metri. Riportarsi poi verso destra verso una pianta scomoda con cordone dove si sosta (25m, V+, 3ch)
L6: Salire sopra la sosta per qualche metro e poi traversare a destra fino ad un primo diedro. Usciti spostarsi ancora verso destra fino ad un diedro fessurato più evidente, che si segue fino a quasi al suo termine. Ci si sposta un paio di metri a sinistra per sostare su pianta (40m, V+, 4ch, 2 crd)
L7: Salire le rocce fessurate in verticale sopra la sosta (roccia delicata e sporca), puntando alla fessura più in alto. Una volta raggiunta si sale stando però sulla parete articolata a destra della fessura. Si supera una pianta, e si continua in verticale fino ad un muretto di un paio di metri, oltre il quale si sosta su pianta (V, 35m, 2ch)
L8: Salire in direzione dell’evidente camino facendo attenzione alla roccia non molto solida. Si supera una pianta nel camino, e si sosta scomodamente su masso incastrato (30m, IV+, 1 crd)
L9: Rimontare il masso, e poi seguire nel camino terroso e sporco, fino a dove si chiude. Uscire sulla parete di sinistra, e poi, con un canalino di roccia delicata, arrivare al bosco sommitale dove si sosta (40, IV+, 1 crd)

DISCESA: Prendere la traccia verso destra (viso a monte) fino ad intercettare una strada carrozzabile che si segue verso sinistra in direzione del monte Casale. Seguendo dei bolli rossi nel bosco si tagliano alcuni tornanti, e si arriva in prossimità di un cartello che indica verso destra il rientro della ferrata Che Guevara. Lo si segue e in breve si arriva in prossimità del crossodromo. Lo si costeggia verso sinistra fino ad arrivare al parcheggio.

Foto1: L2
Foto2: L8 + L9
Report visto  3405 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport