Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Via Peyote - Cima di Barbignaga, 26/06/2022
Inserisci report
Onicer  merenderos   
Regione  Lombardia
Partenza  Paspardo - Rifugio Colombč (1710m)
Quota attacco  2190 m
Quota arrivo  2390 m
Dislivello  200 m
Difficoltà  D / 6a ( 5c obbl. )
Esposizione  Est
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  n.d.arrampicata. Molto utili frinds e dadi medio piccoli
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Bella via su roccia plutonica, caratterizzata da un granito ricco di knobs, che rendono l’arrampicata davvero molto bella (grip del granito con le prese del calcare). In via sono presenti degli spit, in alcuni casi molto distanziati, che richiedono un minimo di integrazione. Soste su due spit con maglia rapida di calata.
Arrivare a Paspardo e salire verso il rifugio Colombč (ticket 5 euro; colonnina all’inizio della strada, o vicino al municipio in centro paese). La strada in alcuni punti e abbastanza sconnessa e bisogna fare attenzione con macchine basse. Dal rifugio seguire la strada bianca in direzione del bivacco Pian di Campo e del passo delle Basse. Giunti al bivacco, si prende la deviazione verso destra sul sentiero 117 in direzione del passo. Poco dopo si arriva sulla dorsale erbosa, che si risale in verticale per traccia erbosa e qualche gradino di legno. Si arriva ad un tratto attrezzato con pioli e catene. Superato questo tratto, il sentiero fa un traverso a mezzacosta verso destra su prati erbosi molto ripidi (attenzione se bagnato). Finto il lungo traverso si arriva al passo delle Basse. Da qui si vede la parete est. Si scende sul versate opposto a quello di salita per traccia a mezzacosta, fino alla fine del ghiaione. Scendere adesso nella conca seguendo il ghiaione, e poi, per traccia in mezzo ai rododendri, si arriva alla base della parete (targhetta alla base) (2-2.30 h)
L1: Salire in verticale la placca fino a sotto il tetto. Traversare a sinistra con passi delicati seguendo gli spit fino a supera il tetto con passo atletico su buone prese. Continuare in verticale fino alla sosta (30m, 6a, 5/6 spit)
L2: Salire in verticale e poi senza alzarsi troppo, traversare verso sinistra lungamente fino ad un ultimo spit con cordone. Da qui salire in verticale fino ad una cengia erbosa che si risale con un cordone. A destra si trova la sosta (35m, 5c, 5/6 spit)
L3: Salire la fessura a destra della sosta con passo atletico. Poi in verticale fino al terrazzino ad una sosta. Da questa andare a destra sulla cengia per qualche metro fino alla sosta successiva (30m, 5C+, 4 spit)
L4: Salire in verticale sopra la sosta per placca lavorata fino alla cengia piena di mughi che si risale con una cordone. La sosta si trova a sinistra del cordone (30m 5c, 4 spit)
L5: Salire in verticale a sinistra della sosta superando due muretti separati da una cengetta erbosa. Arrivare fino alla sosta in prossimitŕ di un profondo intaglio (25m 5c, 4/5 spit)
L6: salire la crestina stando a sinistra tra erba e roccia fino alla sosta (20m 5b, 3 spit)

DISCESA: in doppia lungo la via sfruttando tutte le soste. Da L2 si arriva alla base con una doppia da 55m.

Foto1: La parete vista dal passo
Foto2: L3
Foto3: L4
Report visto  3094 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport