Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Antecima dell'Arera, via dei cugini, 10/07/2021
Inserisci report
Onicer  fabiomaz   
Regione  Lombardia
Partenza  Plassa (Oltre il Colle) (1169m)
Quota attacco  2080 m
Quota arrivo  2350 m
Dislivello  210 m
Difficoltà  D / 5c ( 5a obbl. )
Esposizione  Nord-Ovest
Rifugio di appoggio  Capanna 2000
Attrezzatura consigliata  12-15 rinvii.
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Eccellenti
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Via che era in programma da prima che venisse rivista a spit.
A seguito della richiodatura e leggendo relazioni qui e là l'avevo un po' messa da parte derubricandola a via "superchiodata".
Dopo averla fatta rettifico il mio giudizio.
Via molto bella e godibile in un contesto sorprendente. In via la roccia è eccellente tranne che nell'ultimo tiro dove si deve fare un minimo attenzione alla parete destra del camino. E' iicredibile che si sia sulla stessa montagna che 100 metri più a est è una pila di sassi.
La chiodatura è sì molto abbondante, ma l'unico tiro in cui questa abbondanza si "subisce" davvero è il secondo. Per il resto mi sono trovato spesso a seguire le linee di arrampicata che mi parevano più congeniali "dimenticandomi" degli spit che andavo a cercare solo quando ne sentivo l'esigenza per proteggermi.
Il colore della roccia, grigio chiaro con una sfumatura blu, aiuta a non vedere gli spit, cosicchè, tranne nei punti chiave dove comunque la sicurezza fa piacere, per lunghi tratti ho viaggiato rinviando solo dove ne sentivo il bisogno e godendomi l'arrampicata in libertà.
L'unica nota "negativa" se così si può dire è che la via è molto frequentata e con una frequentazione molto ampia, dai rocciatori esperti ai falesisti che cercano una prima esperienza in via.
Ma è un male?
A proposito di rocciatori esperti, una riflessione: quelli che ci hanno superato hanno poi deciso, soli di giornata e nonostante espliciti suggerimenti, di scendere in doppia, regalando alle cordate sottostanti un paio di scariche, una delle quali ha preso una ragazza sul casco seppure senza causare danni ma solo paura, e hanno pure incastrato un paio di volte le corde (una liberata da me e una risaliti).
Ora, non si capisce perchè chi evidentemente "passeggia" sul grado non possa fare la fatica di fare 5 minuti a piedi dopo la via ed andarsi a prendere una doppia (nuova, sosta con anello) invece che imporre un rischio inutile alle cordate sottostanti.

C'è una discesa non lungo la via. Usiamola se ci sono altre cordate.

foto 1: Peggy sul primo tiro con partenza dal nevaio.
foto 2: Peggy in uscita sull'ultimo bellissimo tiro, in fondo, sulla verticale, il nevaio da cui siamo partiti.
foto 3: la parete



Report visto  956 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport