Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Traversata dei torrioni Magnaghi + Grignetta, 17/10/2020
Inserisci report
Onicer  Federico Morelli   
Regione  Lombardia
Partenza  Piani dei Resinelli (1248m)
Quota attacco  1900 m
Quota arrivo  2078 m
Dislivello  250 m
Difficoltà  PD+ / IV ( III+ obbl. )
Esposizione  Est
Rifugio di appoggio  Rifugio Carlo Porta 1426 mt.
Attrezzatura consigliata  Normale dotazione alpinistica: utili cordini date le numerose clessidre presenti
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Accettabili
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Giornata invernale in Grignetta ma roccia asciutta che regala una bella e divertente arrampicata e scorci panoramici sorprendenti.
Alessandro aveva lanciato l’idea di fare la traversata dei torrioni Magnaghi per le vie normali e nonostante le webcam locali mostrassero la Grignetta imbiancata dai 1.600 mt. siamo andati lo stesso: verifichiamo le condizioni sul posto ci siamo detti alla partenza da casa: se si può bene, altrimenti percorriamo la cresta sinigaglia e scendiamo dalla cermenati.
Purtroppo Paolo da forfait per un problema fisico così siamo io e Alessandro che alle 9.00 partiamo dai Resinelli in una mattinata non fredda ma con il sole che giocherà a nascondino tutto il giorno con le nuvole degnandoci di rado la sua presenza.
Arrivati in vista dei torrioni Magnaghi notiamo che sono puliti ed infatti all’attacco del meridionale non c’è neve e la parete è asciutta: quindi ci prepariamo per la salita.
Ci alterniamo nella progressione e i tiri sono tranquilli e senza affanno, negli ultimi metri per arrivare in cima incontriamo un breve tratto di neve e con un po’ di attenzione arriviamo alla croce di vetta.
Tornati alla sosta dell’ultimo tiro Alessandro supera bene il traversino, passaggio dal meridionale al centrale, e poco dopo siamo in cima, accolti dalla nebbia e aria fredda.
Il primo tratto in discesa per arrivare alla forcella glasg, che separa il centrale dal settentrionale, è ben innevato: scendiamo con molta prudenza in conserva protetta, procediamo senza problemi nella parte con le catene ed arriviamo all’attacco del settentrionale, anche lui pulito e asciutto, nonostante qualche cm. di neve ai piedi.
Anche qui ci alterniamo nei tre tiri di salita e finalmente in vetta il sole fa capolino scaldandoci un po’.
All’orizzonte la Grignetta in veste invernale è una forte tentazione e allora via per la cresta sinigaglia innevata e nell’ultimo tratto con catene ghiacciata.
Arriviamo al bivacco e alla croce di vetta appagati per l’obiettivo raggiunto, inoltre la neve a nord è ben presente e regala viste inaspettate.
La discesa dalla cermenati, tranne il tratto con le catene da fare attenzione, è pulita e arriviamo alla macchina in un’oretta.
Nonostante le difficoltà alpinistiche siano modeste, tranne il traversino e la prima parte del primo tiro del settentrionale, con la neve caduta il giorno precedente, la nebbia e la bassa temperatura, le condizioni della montagna cambiano radicalmente, diventando più pericolose e insidiose, richiedendo maggiore impegno e concentrazione.
Foto n.1: salendo al meridionale
Foto n.2: salendo al settentrionale vista sul centrale e meridionale
Foto n.3: secondo tiro del settentrionale

Report visto  402 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport