Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Traversata Cima di Baione-Cimon della Bagozza, 20/09/2014
Inserisci report
Onicer  Fedora   
Gita  Traversata Cima di Baione-Cimon della Bagozza
Regione  Lombardia
Partenza  Rif. Bagozza (Schilpario)  (1550 m)
Quota arrivo  2409 m
Dislivello  1000 m
Difficoltà  F
Rifugio di appoggio  Rif. Bagozza
Attrezzatura consigliata  Casco
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Accettabili
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Nonostante il meteo certamente non dei migliori e il poco tempo a disposizione, ne viene fuori comunque una bella gita, con qualche tratto anche abbastanza impegnativo (terreno franoso e/o erba bagnata e quindi scivolosa). Lasciata l’auto al rif. Bagozza, partiamo per il passo dei Campelli. Da qui scendiamo qualche metro sul versante opposto e poi deviamo a dx a mezzacosta. Il sentiero poi sale molto ripido fino al passo Baione, da dove poi deviamo a dx (sent. n. 6). Dopo pochi minuti lo abbandoniamo il sentiero e risaliamo un canalone inizialmente erboso e poi pietroso (nessuna indicazione) fin quasi al suo termine, fino ad individuare un canalino che sale a sx sempre più ripido (molto sfasciumoso!) fino a un intaglio. Da qui, a dx su facili rocce (max II°), fino al grosso omino della Cima Baione (m 2378). Con molta attenzione, scendiamo di nuovo fino all’intaglio e poi, anziché scendere per il canale di salita (sx), scendiamo a dx lungo un altro canalino; anche qui sfasciumi e sassi mobili impongono attenzione. Raggiunta l’erba (bagnata e quindi molto scivolosa anche questa, vista la ripidezza dei pendii!) deviamo leggermente a dx cercando la via migliore per scendere e finalmente ci ricolleghiamo al sent. n. 6. Dopo insidiosi traversi e qualche saliscendi, arriviamo sotto la Cima Mengol, che però non saliamo vista l’ora già tarda per i nostri rispettivi impegni familiari, e quindi proseguiamo fino a raggiungere l’elevazione della Cima Casse Larghe (m 2388). Dopo l’ennesima discesa e risalita, arriviamo finalmente al passo delle Ortiche. Il Cimon della Bagozza è a soli 15’... Cri e Luca non l’hanno mai salito e così saliamo veloci veloci fino in vetta (m 2409). La nostra fatica è pure premiata con il sole! Tornati al passo delle Ortiche, scendiamo con cautela il primo tratto del canalone verso i Campelli e poi giù più veloci sul ghiaione. In breve siamo sul sentiero e quindi sulla stradina finale che ci riporta all’auto. Le nubi e a tratti la nebbia non ci fanno apprezzare lo stupendo panorama che offre questa zona, ma comunque non ci lamentiamo visto che qualche sprazzo di sole c’è stato e le nebbie si son viste solo a tratti. Partecipanti: Fedora, Cri e Luca.
FOTO 1: Le roccette che portano sulla cresta finale della Cima di Baione.
FOTO 2: Ultimi metri verso la Cima di Baione.
FOTO 3: Io e Cri in sul Cimon della Bagozza.
Report visto  1749 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport