Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Pizzo Arera, per l'anticima SW e la cresta SW, 24/08/2014
Inserisci report
Onicer  Fedora   
Gita  Pizzo Arera, per l'anticima SW e la cresta SW
Regione  Lombardia
Partenza  Alpe Arera, loc. Plassa (Oltre il Colle)  (1170 m)
Quota arrivo  2512 m
Dislivello  1400 m
Difficoltà  F
Rifugio di appoggio  Capanna 2000
Attrezzatura consigliata  Eventuale cordino per autoassicurazione
Itinerari collegati  Pizzo Arera (2512m), per l'anticima SW e la cresta SW
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Buono
Commento Tante volte ho salito il Pizzo Arera, sia d’estate che d’inverno. Ma mai dall’anticima SW, passando appunto per la stessa cresta SW. L’ambiente lungo la traversata in cresta è davvero suggestivo e selvaggio, con profondi canaloni alternati a ripide pareti rocciosi; la roccia alterna tratti molto sfasciumosi ad altri invece buoni. Partiamo da Plassa e saliamo al rif. Capanna 2000, dove lasciamo la famiglia; da qui prendiamo il sentiero dei Fiori più alto e poi risaliamo il ripido e faticoso crestone SW (incredibile la quantità di stelle alpine presenti!!). Non c’è nemmeno una vaga traccia di sentiero, segno che di gente ne passa davvero poca di qui... Seguendo sempre la cresta, raggiungiamo l’anticima, q. 2364. Un breve tratto di facile cresta tra sassi e roccette ci porta alla base dei due evidenti torrioni. Decidiamo di risalire il canalino centrale anziché traversare sugli sfasciumi e così saliamo con molta attenzione per i sassi poco stabili, sbucando sulla dx. Da qui percorriamo per 2-3 metri una cengia molto molto esposta, “abbracciando” il roccione e restandone molto attaccati (tende a buttare in fuori e lo spazio dove poggiare i piedi è molto esiguo). I successivi 2 metri di disarrampicata su roccette ci riportano sulla cresta. Poco dopo individuiamo il cavo metallico lungo uno scuro canalino roccioso (possibilità di autoassicurarsi), all’uscita del quale diverse frecce nere (molto sbiadite) ci indicano che siamo sulla retta via. In breve ci ricongiungiamo alla via normale di salita al Pizzo Arera, poco prima del tratto attrezzato, e quindi in vetta senza altre difficoltà. Discesa lungo la via normale che ci riporta velocemente al rif. Capanna e quindi alla macchina. Meteo splendido fino alle 11, poi alternanza di nubi e sole con alcuni momenti di nebbia scendendo dall’Arera. PS: Alla partenza da Plassa (Alpe Arera), c’è la macchinetta per prendere il ticket per salire in auto fino al park alto, 4 euro). Partecipanti: Fedora e Ivan.
FOTO 1: Verso l'anticima SW, lungo la cresta, con l'ultimo tratto che porta all'uscita della via.
FOTO 2: Oltre il canalino attrezzato con cavo, si sale su belle rocce verso l'uscita da dove ci si congiunge alla via normale.
FOTO 3: Lo "scavalcamento" dei due torrioni durante la salita, zoommato dai pressi dell'uscita della via. La traccia rossa segue poi la cresta e porta all'imbocco del canalino attrezzato con cavo. Sullo sfondo è visibile la croce della Corna Piana.
Report visto  1748 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport