Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Cima Undici invernale da Pozza di Fassa, 09/12/2012
Inserisci report
Onicer  pelle2005   
Gita  Cima Undici invernale da Pozza di Fassa
Regione  Trentino Alto Adige
Partenza  Rifugio Soldanella  (1415 m)
Quota arrivo  2557 m
Dislivello  1200 m
Difficoltà  EE
Rifugio di appoggio  monzoni se aperto
Attrezzatura consigliata  da escursionismo invernale, oggi non servivano ramponi e picca
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Bella salita in ambiente solitario, antropizzato nel primo tratto, ma l’essere in mezzo al bosco non lo fa notare troppo.
Temperatura frizzante oggi, con un bel -11 fin da valle, ma vento sopportabilissimo (una brezza rispetto al Cimone della settimana scorsa).

Si lascia l’auto nei pressi del Camping Vidor, si segue quella che sarebbe la strada che sale alla Malga Monzoni, nella prima parte in comune adesso a una pista da sci, poi a una specie di pista da slittino. Partiti verso le 7e45, arriviamo alla Rifugio Monzoni alle 8e50, e al bivio col 624 alle 9e30. Si sale seguendo la traccia degli scilapinisti, se no c’è da ravanare e storcersi la caviglia. Alle 10e15 siamo al Rifugio Vallaccia, sosta al sole freddo per mangiare qls.
Si inizia a sentire un po’ di vento, ma nulla di che. Si riparte, cercando di salire su una vecchia traccia che va su dritto rimanendo su una costola ed evitando traversi, e dopo un po di cresta giungiamo in cima, 11e45.

Spettacolare la vista. Anche della sci alpinista che si cambia integralmente dalla vita in su. Complimenti per tutto.

Soggiorniamo un po’ in cima aspettando due che son rimasti un po’ indietro, ci facciamo prendere in giro da due sci alpinisti che ci deridono perché siamo i soli con le ciaspole, e poi si scende dopo una mezzora abbondante. Seguiamo le tracce degli sci alpinisti che sono rimasti ben al di sotto della cresta nell’ ultimo tratto: brutta scelta, tagliano un pendio per nulla bello, e passandoci sento un “wom”, via spediti.
Alle 15 risiamo all’auto, con un buon -8.
Andiamo a caccia di canederli, ma a quest’ora nessuna cucina è aperta, uffa.
E in A22 restiamo vittima dei mercatini di Natale.

Qui racconto:
http://andreaintrip.blogspot.it/2012/12/la-pace-dei-sensi-nelle-dolomiti.html
Qui altre foto:
https://plus.google.com/u/0/photos/103130992103249740937/albums/5820830019427026593?sqi&sqsi
Qui video di vetta:
http://www.youtube.com/watch?v=aG9A2NL5oPI
Report visto  1752 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report