Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Canale (tentativo) , 22/10/2023
Inserisci report
Onicer  Pierpaolo   
Gita  Monte Canale (tentativo)
Regione  Lombardia
Partenza  Forcola (SO)  (1655 m)
Quota arrivo  2500 m
Dislivello  985 m
Difficoltà  EE
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  Normale da escursionismo
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Mediocri
Valutazione itinerario  Buono
Commento Sempre alla ricerca di nuove vette, stavolta dirigiamo lo sguardo in Valtellina, poco sopra Sondrio, a una vetta poco nota e non ancora esplorata da noi: il Monte Canale.
Per raggiungere il punto di partenza saliamo con l’auto raggiungendo inizialmente la località Prati Rolla dove è necessario acquistare un ticket (cinque euro) per proseguire. Continuiamo quindi a salire fino a parcheggiare in località Forcola.
Ci avviamo dunque continuando a seguire la strada, che diventa però sterrata, per poi prendere un sentiero che sale nel bosco fino a raggiungere gli spazi aperti e panoramici dell’Alpe Poverzone.
Poco dopo l’Alpe torniamo nel bosco e saliamo con decisione fino a risbucare nuovamente sui ripidi pendii erbosi che conducono alla prima vetta di giornata, il Monte Rolla, che raggiungiamo con uno strappo. Il panorama da qui è già meritevole.
Proseguiamo ora in cresta perdendo leggermente quota e toccando la Bocchetta Valdone, posta tra il Monte Rolla e il Monte Canale.
D’ora in poi ci aspetta una ripida salita su cresta inizialmente larga ed erbosa, per poi diventare man mano più stretta ed esposta.
Le cose, seppure con fatica, proseguono senza intoppi fino a quando cominciamo a calpestare la poca neve scesa il giorno precedente. Da qui in poi dobbiamo prestare molta attenzione, perché la neve in fusione appoggiata sull’erba bagnata complica non poco l’ascesa.
Arrivati sull’anticima dobbiamo abbandonare l’idea di andare in vetta, sebbene vicina, perché il breve tratto che ci separa da essa è troppo pericoloso in queste condizioni.
Giriamo perciò i tacchi e con molta cautela scendiamo sui tratti innevati e scivolosi.
Tornati dove non c’è più neve, possiamo accelerare la discesa fino alla Bocchetta Valdone.
Dalla Bocchetta, anziché ripercorrere la via di salita, pieghiamo a destra prendendo un sentierino dentro una valletta utile a raggiungere la strada sterrata che collega l’Alpe Marscenzo con l’Alpe Prato Secondo.
Dirigendoci verso quest’ultimo, rientriamo comodamente all’Alpe Poverzone e da lì continuiamo a seguire integralmente la strada sterrata per fare ritorno al punto di partenza.
Escursione da fare in assenza di neve e che perciò ritenteremo in futuro con condizioni migliori.

Foto 1: sul panoramico Monte Rolla
Foto 2: la ripida cresta di salita al Monte Canale
Foto 3: il tratto finale, che per sicurezza abbiamo evitato
Report visto  2299 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport