Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Cima del Trobio E M. Costone per cresta, 20/08/2017
Inserisci report
Onicer  Claudio2169   
Gita  Cima del Trobio E M. Costone per cresta
Regione  Lombardia
Partenza  Valbondione (Grumetti)  (1000 m)
Quota arrivo  2836 m
Dislivello  2037 m
Difficoltà  F
Rifugio di appoggio  Rifugio Curò / Barbellino
Attrezzatura consigliata  N.d.e.
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Buono
Commento Bel giro sulle Orobie come piace a me , questi sono i posti poi che preferisco quindi impossibile sbagliare e tornare delusi. In compagnia di Giuseppe , Lara e Dario dopo un saluto al rifugio Curò proseguiamo per la vedretta del Gleno , abbandoniamo la traccia per il Monte Gleno e ci manteniamo a sinistra puntando la forcella che divide Costone e Trobio. La salita al Trobio la facciamo cercando di mantenerci in cresta lasciando gli omini che segnano la traccia più protetta a destra . In vetta relax per ammirare il panorama graziato dalla bella giornata. Ritornati all forcella iniziamo la salita per la cresta W verso il monte Costone. Tratto facile ma sempre con attenzione per via della mobilità della roccia anche quella di grosse dimensioni. In cima grande omino la croce di vettta appena sotto dove si gode sempre il panorama su tutta la valle. Iniziamo la discesa seguendo la cresta ovest , scelta azzeccata e molto divertente tra saliscendi dei vari torrioni , l'ultimo prima della bocchetta del Lago bisogna aggiralo a sinistra scendendo da un canalino che richiede molta attenzione vista l'esposizione. Proseguiamo per la croce rossa prima della cima del Lago. Con sorpresa sono gli stambecchi a godersi la posizione attorno alla croce. Ci fermiamo per goderci questo momento unico. D'altronde gli stambecchi capiscono la nostra esigenza di proseguire e ci lasciano libera la croce , noi proseguiamo fino alla vera cima del Lago con omino su erti tratti rocciosi e erba sempre con molta attenzione proseguiamo. Ci sarebbe da tentare a proseguire da qui ma preferiamo tornare sui nostri passi e scendere per la valle del Lago , Eve ci aspetta al rifugio. E come di rito , sempre speciale in poco tempo siamo con le gambe sotto il tavolo a fare il nostro brindisi alla bella giornata trascorsa.
Report visto  1750 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport