Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Rinalpi (con ripellata), dall'Alpe Borron e la Val Lia, 30/04/2017
Inserisci report
Onicer  Fedora      
Gita  Monte Rinalpi (con ripellata), dall'Alpe Borron e la Val Lia
Regione  Lombardia
Partenza  Isolaccia (Parcheggio Presedont)  (1760 m)
Quota arrivo  3009 m
Dislivello  1650 m
Difficoltà  BS
Esposizione in salita  Nord
Esposizione in discesa  Nord
Itinerari collegati  Monte Rinalpi (3009m), dall'Alpe Borron e la Val Lia
Neve prevalente  Farinosa
Altra neve  Variabile
Rischio valanghe  3 - Marcato
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Oggi era d’obbligo scegliere un’esposizione Nord e pendii abbastanza sicuri viste le recenti abbondanti nevicate. E ovviamente una cima nuova per tutti. Il meteo sembra buono sulle Alpi centrali. Mi viene così in mente questo Rinalpi, che credo presenti le giuste caratteristiche per oggi. E si rivelerà una delle più belle sciate stagionali. Arriviamo in auto al park di Presedont (meglio 4x4 anche se pochissimi i tratti con un pochino di neve). Da qui subito sci ai piedi (WOW!!!) grazie ai provvidenziali 20 cm scesi nei giorni scorsi. La Piazzi oggi è stupenda, anche se a mio parere pericolosa. Incontriamo poi un altro gruppo di bergamaschi, tra l’altro nostri conoscenti, col mitico William Boffelli! Ovviamente traccerà lui fino in vetta, almeno riusciamo a tenergli il passo! In salita la neve è per lo più crostosa, ma confidiamo nella polvere presente sui pendii di destra (sinistra scendendo)... Dalla cima percorriamo un breve tratto verso il Corno San Colombano e poi giù dai ripidi pendii in polverone. Ci spostiamo quindi a sx (esp. NE) e sarà indigestione di polvere A q. 2600m salutiamo gli amici e decidiamo che non si può non ripellare. Stavolta saliamo al Passo Rinalpi (prima, invece, siamo saliti dai ripidi pendii più a sx del passo, e percorso poi la cresta verso dx fino in vetta), battendo traccia e arrivando fino a q. 2970 m, su un’elevazione posta lungo la cresta che scende dalla Piazzi verso il Rinalpi. Dopo 50m di neve ventata, dal passo individuiamo un canale a sx esposto a NE: discesa su 30-40 cm di farinone spaziale, da sogno. E poi il resto della discesa stando sempre sui pendii di sinistra, tutta in polvere. Solo gli ultimi 100m prima del pianoro neve un po’ crostosa ma mai insciabile. Un po’ di racchettage fino all’Alpe Borron e poi il lungo rientro per la stradina con qualche tratto a spinta per la poca pendenza e solo un brevissimo togli metti fino alla macchina. Non durerà molto la neve sulla strada, a meno di altre nevicate. Meteo spaziale a coronamento di una sciata strepitosa, su pendii veramente splendidi. Partecipanti: Fedora, Ivan, Riki, Eno e Gigi, e gli amici bergamaschi incontrati.
FOTO 1: La prima discesa effettuata lungo i pendii dai quali siamo anche saliti, percorrendo poi la cresta in alto verso dx fino in vetta (dietro, non visibile).
FOTO 2: La seconda discesa effettuata dal Passo Rinalpi: tenendo sempre i pendii di sinistra abbiamo trovato 900m di polvere.
FOTO 3: Neve e pendii fantastici.
Report visto  1710 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport