Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Bocchetta di Zoccone, dalla Val Loga, 30/12/2016
Inserisci report
Onicer  Fedora      
Gita  Bocchetta di Zoccone, dalla Val Loga
Regione  Lombardia
Partenza  Montespluga  (1900 m)
Quota arrivo  3027 m
Dislivello  1130 m
Difficoltà  BSA+
Esposizione in salita  Est
Esposizione in discesa  Est
Itinerari collegati  Bocchetta di Zoccone (3027m), dalla Val Loga
Neve prevalente  Trasformata
Altra neve  Variabile
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Mi aveva incuriosito il report di questa gita di qualche settimana fa, e così andiamo a metterci il naso. La scelta di oggi di stare su versanti soleggiati è stata azzeccatissima, in quanto nei versanti ombrosi la neve era marmo e pure ghiacciato. In salita non abbiamo seguito l’itinerario qui collegato, ma abbiamo percorso lungamente la Val Loga fino a circa q. 2350m. Poi, in corrispondenza di uno sbarramento roccioso, abbiamo deviato a dx e risalito a piedi con i ramponi un canalino di 40° lungo 100m. Sbucati in una conca, abbiamo poi proseguito verso N-NW e con un traverso ci siamo riportati alla base del canalone. Constatato che il canalino percorso non era il max per essere sceso in sci e che anche il pianoro ombroso della Val Loga aveva neve troppo dura e ghiacciata, abbiamo poi deciso di scendere per i pendii esposti a Sud (come nell’it.). Il canalone è costantemente sui 35° e la neve di oggi, un po’ insidiosa per via di quella riportata dal vento su fondo duro, richiedeva attenzione e l’uso dei rampanti. 100 m sotto la bocchetta lasciamo gli sci, visti gli accumuli da vento, e con i ramponi cominciamo a batter faticosamente traccia fino alla bocchetta. In discesa ci portiamo quasi subito a sx imboccando un canalino che ci sembra molto più sicuro e che presenta neve bella morbida. Discesa spettacolare fino in fondo al canalone, con qualche tratto di crosticina da vento ma ben sciabile. Poi neve più variabile per circa 200m. Più scendiamo e più migliora, diventando bellissima neve trasformata sui versanti più direttamente esposti al sole. Neve che cmq non ha mai mollato più di tanto fino in fondo. I lunghi traversi sono comunque alternati a belli e ripidi pendii dove divertirsi e senza minimamente racchettare arriviamo a Montespluga con un’ottima sciata. L’innevamento in zona è ancora molto buono, considerato il periodo di magra. Ma sconsiglio le salite alle Cime di Val Loga o al Pizzo Ferré in quanto essendo poco o per niente esposte al sole presentano neve troppo troppo dura.
Questa gita fuori dai soliti percorsi ci è davvero piaciuta. Partecipanti: Fedora e Fabio.
FOTO 1: Ultimi faticosi merti verso la bocchetta.
FOTO 2: I bellissimi pendii del canalone...
FOTO 3: ... e del versante meridionale.
Report visto  1710 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report