Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Pian della Paia/Piccolo Dain, Via dello Spigolo
Zona  Trentino Alto Adige - Valle del Sarca
Partenza  Pietramurata (250m)
Quota attacco  350 m
Quota arrivo  650 m
Dislivello  500 m
Difficoltà  TD- / VI e A0 ( VI obbl. )
Esposizione  Est
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  N. D. A., cordini per integrare. Serie di friend e serie di dadi (anche grandi)
Orario indicativo 5h
Periodo consigliato Primavera e autunno
Descrizione ACCESSO.
Arrivando da Arco e spostandosi verso nord poco prima di Pietramurata, svoltare a sx in corrispondenza di un cartello che indica Bar Ciclamino e lasciare la macchina nel grosso parcheggio subito dopo il bar, nei pressi di una pista di motocross.

AVVICINAMENTO
prendere la strada che costeggia il crossodromo sulla sx e continuare costeggiando un campo di meli. Al termine del campo si trova una traccia a dx che continua a costeggiarlo, fino ad arrivare al bosco. Seguire il sentierino e poi prendere la seconda traccia a dx che si incontra, con ometto. Si seguono dei bolli gialli fino allo zoccolo della parete. Attenzione: i bolli, poco prima dello zoccolo, vanno seguiti verso dx e salgono per roccette (passi di II), sempre tendenzialmente verso dx.
Si arriva quindi ad una cengia a ridosso della parete dove attacca la via (targhetta in legno, 30min circa).

DESCRIZIONE
L1: traversare a dx su rocce facili e poi raggiungere poco più sopra un evidente diedro giallastro fessurato. Salire il diedro in spaccata e utilizzando la fessura. Diversi metri non sono protetti, utili friends. Si arriva ad un fix e poi si traversa a sx per lame (da verificare) e rocce ammanigliate, stando bassi senza alzarsi sopra di esse, fino ad una sosta su piccolo terrazzino. 40m, IV con passi di V, 1 cordino e 1 spit.
L2: salire sopra la sosta aggirando il murettino a sinistra, spostarsi a destra e proseguire su roccia giallastra in diedro (primo tratto rocce instabili) fin sotto un tetto, che si supera a dx in una strozzatura con passo difficile. Si sale quindi una paretina verticale ben appigliata e poi si aggira il suo spigolo di dx in esposizione. Traversare ad uno spit con cordone, da cui scendere si scende un paio di metri fino ad un caminetto da salire in spaccata e in incastro fino alla sosta su terrazzino. 45m, VI, 6 spit 1 cordone.
L3: salire ad una buona lama da seguire traversando a sinistra fino ad una sosta vicina (non concatenare). 20m V+, 1 spit 1 chiodo.
L4: spostarsi a sinistra per delicato traverso su lamette e buchini. Si sale prima dritti verso un chiodo più in alto, poi si traversa a destra ad un diedrino con due chiodi ravvicinati. Si sale ancora fin sotto una lama, qui vi sono due possibilità: proteggere la fessura e salirà direttamente (consigliato, passo di V- divertente) o puntare al cordone sotto lo strapiombo a destra per poi spostarsi nuovamente a sinistra. La sosta si trova a sinistra su terrazzino. 35m, VI, 5 chiodi.
L5: salire le facili rocce a destra della sosta sino ad una cengia erbosa. Qui spostarsi a destra e raggiungere un muretto da superare con passo interessante. Sosta su terrazzo. 35m, III+, V+, 1 spit 1chiodo.
L6, VI+, V+: andare a dx della sosta (visibile chiodo sotto un tettino); dal chiodo traversare a sx su prese migliori ed entrare in un diedro ammanigliato. Salire il diedro fino ad arrivare ad una bella placca con buchi da salire fino alla sosta. 40m, VI, V+4 chiodi, 1 spit, 2 clessidre.
L7: salire il muretto verticale sopra la sosta con passo deciso (A0), quindi per lame traversare a sinistra superare uno strapiompino sempre sulla sinistra e continuare ad obliquare fino alla sosta. 20m, VI (A0), V+, 3chiodi 2 fix.
L8: raggiungere un chiodo tramite una fessura. Traversare a sinistra, aggirato lo spigolo, salire sopra la cornice e prendere un bel diedro e continuare fino alla sosta. 35m, V+, IV, 1 spit 1 chiodo
L9: salire la placca sfruttando una fessura che si trova a sinistra, poi traversare a destra su una cengetta fino alla sosta. 20m, V, IV, 1 spit, 1 chiodo, 1 cordone.
L10: su per la bella placca prima seguendo una fessurina poi su buchi-lamette e un delicato passaggio più in alto in rigola arrotondata. Tiro di movimento ed equilibrio, forse il più bello della via, sicuramente il più tecnico. 45m, VI, 2 fix, 3 chiodi, 4 cordoni. Sosta su pianta
L11: seguire la fessura camino sino a raggiungere la sosta su albero. 40m, V, IV, 1 spit.

Da qui slegati o in conserva (sconsiglio di fare i tiri perché inutile e soprattutto onde evitare scariche di sassi sulle cordate al seguito) si sale nel bosco superando alcuni salatini di roccia abbastanza facili (III, forse 1 passo di IV) seguendo i bolli azzurri e i numerosi cordini su piante. 160m circa.

DISCESA
Usciti nel bosco sommitale proseguire verso destra per traccia evidente che costeggia più avanti la parte superiore della parete del Transatlantico (parete verticale con tiri sportivi, fare attenzione, esposto), fino ad arrivare ad una strada forestale che si segue fino a trovare un sentiero che con direzione Pietramurata taglia i tornanti della forestale. A un certo punto ci si in batterà in un cartello per la ferrata cheguevara, seguire il sentiero fino ad incontrare nuovamente la strada. Seguirla ora fino a una svolta a destra (cartello in legno) che seguita porta direttamente al Bar Ciclamino. (1h00 circa)
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento  Bellissima via dallo stile veramente alpinistico, con buona esposizione e verticalitá che rendono i tiri abbastanza continui. L'arrampicata è varia, tanto che ogni tiro ha la sua particolarità, e pochi sono i passi puramente fisici. Le protezioni ci sono dove servono, ma d'obbligo integrare. La roccia è ottima (al netto di qualche punto friabile, nella norma per Arco).
Itinerario visto  628 volte
Immagini             

[ Clicca per ingrandire ]
Report collegati
07/11/2021  -  Pian della Paia/Piccolo Dain, Via dello Spigolo, di Orobicando