Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte dei Solegà, dalla Valle del Gleno
Zona  Lombardia - Orobie
Partenza  Pianezza (Val di Scalve)
Quota partenza  1260 m
Quota arrivo  2632 m
Dislivello  1370 m
Difficoltà  EE
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  Normale da escursionismo
Orario indicativo 4h-4h e 30'
Periodo consigliato Maggio-Ottobre
Descrizione Dal Pianezza si imbocca il sentiero sulla dx (segn. 411) che attraverso prati e un breve tratto di bosco porta sulla sterrata. Poco dopo deviare a sx, inoltrandosi nel bosco. A circa q. 1500 m. il sentiero diventa completamente pianeggiante, fino alla diga del Gleno. Attualmente (ottobre 2009) sono in corso dei lavori e quindi occorre percorrere la sponda destra del lago (sx orografica); al suo termine attraversare la piana erbosa verso sx per riprendere il sentiero che porta alla Baita Bassa di Gleno (n. 410). Continuare lungo la valle fino a salire ad un secondo pianoro erboso e percorrerlo fino alla Baita di mezzo (m. 1818). Proseguire lungo il pianoro su sentiero sempre ben segnalato e, superato un tratto più ripido, arrivare alla baita alta del Gleno (m. 2091). Guardando verso il basso si possono notare i ruderi del rifugio Bissolati (m. 1950). Oltrepassata una valletta, proseguire fino ad arrivare ad un ometto di sassi, dove si incrocia il sentiero per il Passo di Bondione. Ignorarlo e continuare lungo il sentiero 410 e, dopo un ultimo ma faticoso pendio, si giunge al Passo di Belviso (m. 2518). Da qui per raggiungere il Monte dei Solegà si può percorrere la dorsale NW, con qualche difficoltà dovuta alle roccette rotte e sfasciumose; oppure proseguire sul versante valtellinese fino al Passo dei Lupi e salendo in vetta dalla parte opposta.
DISCESA: Per lo stesso itinerario; oppure dal Passo dei Lupi scendendo nuovamente nella Valle del Gleno.
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento  Il Passo di Belviso collega la Valle di Scalve con la Val di Belviso. L’ambiente selvaggio e affascinante, dal punto di vista naturalistico, in cui si svolge, rendono questo itinerario molto interessante, attraversato da numerosi torrenti d’acqua e soprattutto dalla (purtroppo) spettacolare vista su quanto rimane della diga del Gleno. Dal passo splendido punto panoramico sul Bernina, sulla val Belviso e sull’omonimo lago sottostante, oltre ovviamente ai vicinissimi Monte Gleno, Tre Confini, Torena e Pizzo Tornello. La salita alla vetta direttamente dal Passo di Belviso è piuttosto insidiosa per le roccette poco stabili e sfasciumose.
Itinerario visto  2791 volte
Immagini             

[ Clicca per ingrandire ]
Report collegati
03/10/2009  -  Monte dei Solegà, dalla Valle del Gleno, di Fedora