Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Cima di Valsorda, dal Passo Pampeago, per il rif. Torre di Pisa
Zona  Trentino Alto Adige - Catinaccio Latemar
Partenza  Alpe Pampeago  (1730 m)
Quota arrivo  2752 m
Dislivello  1200 m
Difficoltà  BSA+
Esposizione in salita  Sud
Esposizione in discesa  Sud
Orario indicativo 4h
Periodo consigliato Dicembre-Primi di maggio
Descrizione Dall'Alpe Pampeago, salire il comodo sentiero nel bosco (cartelli appena più avanti della partenza della seggiovia di sx). Vige infatti il divieto di risalire le piste. Fuori dal bosco, si percorre brevemente un tratto di pista e poi, piegando leggermente a dx, si risalgono i dossi prativi, seguendo i paletti che indicano il sentiero estivo. A q. 2200m si intercetta il sentiero n. 22; con un breve traverso a dx, si sale poi con dir. N puntando al rif. Torre di Pisa. Superata una valletta con paravalanghe, si giunge ad un breve ma ripido saltino, superato il quale si prosegue ancora su vallette alternate a pendii più ripidi. Circa 30m sotto il rifugio, svalicare da una sella (dir. N), scendere una trentina di metri e poi deviare a dx, scendendo sci ai piedi, un ripido passaggino in mezzo a pinnacoli. Ci si trova così alla base della caratteristica Torre di Pisa. Dalla selletta, scendere ancora circa 30 m in un canalino, arrivando così ai piedi del canalone finale. Risalirlo su pendii sempre più ripidi e con numerose inversioni (valutare bene le condizioni!), fino a raggiungere l'apice del canale, alla base della paretina N della Cima di Valsorda. Lasciati gli sci e calzati i ramponi, salire il pendio finale su roccette di I°, fino in vetta.
DISCESA: Rimessi gli sci, scendere dal canale fino alla sua base. Ora occorre salire tra neve e roccette lungo il sentiero in cresta (bolli) che porta al rif. Torre di Pisa. Se le condizioni sono buone, si può partire direttamente sci ai piedi dal rifugio; altrimenti percorrere i primi 30-40 m a piedi (un paio di passaggi ripidi e stretti) e poi scendere a ritroso lungo il percorso di salita.
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento  Spettacolare itinerario, soprattutto dai pressi del rif. Torre di Pisa, dove si è circondati da torri e pinnacoli suggestivi. Dal rifugio, e soprattutto dalla vetta, il panorama è mozzafiato. Ripidi pendii si alternano a pendenze più dolci; occorre quindi valutare le condizioni e la linea di salita e discesa. Soprattutto il canalone finale (80m di dislivello) va affrontato solo con condizioni di neve sicure; eventualmente percorrerlo a piedi sia in salita che in discesa. E' consigliabile percorrere il giro come indicato nell'itinerario. Utili i ramponi.
FOTO 1: Poco dopo il rif. Torre di Pisa, vista sul canalone finale.
FOTO 2: La paretina finale.
FOTO 3: Scendendo dai pendii poco prima di tornare sulle piste.
Itinerario visto  14243 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Report collegati
09/12/2017  -  Cima di Valsorda, dal Passo Pampeago, per il rif. Torre di Pisa, di Fedora