Indice del forum
Road Event wk38 468x60
Home Gallery
Report
Itinerari
AlbumAlbum    FAQFAQ     CercaCerca     GruppiGruppi    RegistratiRegistrati     Lista utentiLista utenti   ProfiloProfilo     Messaggi privatiMessaggi privati     Log inLog in  
ferrata monte due mani

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Escursioni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
silat75



Registrato: 26/06/08 21:09
Messaggi: 1
Residenza: inverigo

MessaggioInviato: Gio Lug 03, 2008 7:44 pm    Oggetto: ferrata monte due mani Rispondi citando

circa un mese fa sono salito al monte due mani e ho visto che stavano allestendo un nuovo torrione per la ferrata. chi sa dirmi quando verra' inaugurata?
_________________
memente audere semper
Top
Profilo Invia messaggio privato
the doctor



Registrato: 15/10/08 00:11
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mer Ott 15, 2008 12:13 am    Oggetto: Re: ferrata monte due mani Rispondi citando

silat75 ha scritto:
circa un mese fa sono salito al monte due mani e ho visto che stavano allestendo un nuovo torrione per la ferrata. chi sa dirmi quando verra' inaugurata?


E' già stata inaugurata.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Arterio Lupin



Registrato: 26/02/08 19:40
Messaggi: 624

MessaggioInviato: Lun Ott 20, 2008 9:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Esatto, è già stata inaugurata e credo di poter affermare che adesso la valutazione della ferrata va alzata di almeno un grado in termini complessivi...

Il vantaggio della Simone Contessi è che si possono aggirare tutti i torrioni...

Ma, contrariamente a quanto si trova generalmente in giro, la valutazione complessiva non è assolutamente ferrata media, ma ferrata difficile con un tratto evitabile molto difficile.
Il nuovo torrione ha difficoltà simili a quelle che si possono incontrare sulla CAI Barzio allo Zucco di Pesciola.

buon divertimento (con juicio)

Arterio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Tia



Registrato: 23/09/08 20:32
Messaggi: 17

MessaggioInviato: Sab Feb 21, 2009 4:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io ho percorso la ferrata l'anno scorso ad aprile, quando il tratto in questione era ancora in allestimento.
Le catene erano comunque già fissate ed era chiaramente riconoscibile il giro.
Inserisco una foto (all'inizio del tratto è visibile il cartello che avvisa dell'allestimento in corso):





Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
fourfingers



Registrato: 29/04/08 11:49
Messaggi: 934
Residenza: Lecco

MessaggioInviato: Dom Feb 22, 2009 9:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Arterio Lupin ha scritto:

Il nuovo torrione ha difficoltà simili a quelle che si possono incontrare sulla CAI Barzio allo Zucco di Pesciola.
Arterio


Io direi anche un po' di più, gamma due al resegone. l'inizio è un po' strapiombante, in alto c'è un traverso. per mani e piedi non c'è granchè (a parte catena e pioli), insomma, poco "arrampicabile" come il resto della ferrata. penso che una volta partiti non sia neanche facilissimo tornare indietro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
bughy



Registrato: 15/02/07 21:16
Messaggi: 641
Residenza: bergamo

MessaggioInviato: Lun Feb 23, 2009 7:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

posso fare una domanda?
non voglio riaprire la solita discussione ferrata si o ferrata no in quanto ritengo sia un altro modo di andare in montagna ma hanno senso ferrate cosi "difficili"?
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Arterio Lupin



Registrato: 26/02/08 19:40
Messaggi: 624

MessaggioInviato: Gio Mar 05, 2009 2:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Ho visto solo adesso questa illuminante domanda...

Che senos ha allestire ferrate così difficili?

Nessuno.

Se lo spirito originario delle ferrate era quello di assicurare i passaggi più duri e scabrosi di alcune vien frequentate, lo svilluppo successivo del fenomeno "ferrate" ha portato alla nascita di itinerari spesso illogici, incui, ineve della ricerca del "facile nel difficile della parete", si è andati alla ricerca di veri e propri itinerari alpinistici non solo assicurati con cavi (o catene, com'è uso da voi), ma anche con pioli, scale, scalette e, adesso, anche diavolerie come ponti tibetani e simili.
Le ferrate sono diventate un qualcosa a sè, talora avulso...

Se posso fare un paragone azzardato, lo sviluppo del "ferratismo" nei confronti della montagna ha seguito, mutatis mutandis, lo sviluppo del free-climbing nei confronti delle vie alpinistiche.
Se, per un alpinista, la salita era comunque inserita in un contesto fondamentale, la Montagna, per i free-climbers, ad un certo punto, a prender eil sopravvento e diventare fondamentale è stato il gesto e ora lo sport...
Non per nulla esistono le palestre con le prese in resina e l'ambiente non è più fondamentale.
Altrettanto sta avvenendo con le ferrate...
Non is segue più la logica della salita in funzione dell'escursione in montagna, ma si ricercano le "emozioni" della salita in verticale o a strapiombo con l'aiuto dei cavi, delle catene e dei pioli...
Ciò che veramente interessa ai ferratisti "di nuova generazione" o "alla francese" è poter passare strapiombi, placche liscie e quant'altro con pioli su pioli...
Le ferrate di nuova concezione (cito, per esempio, quella alla Winkelturm al Passo di Pramollo, la Centenario al Resegone, la via delle Guide a Gressoney, l'Adventure Climb al Clap di Varmost) oramai non hanno più contatto con la roccia. Si sale solo su una fila di pioli che, costringendo l'escursionista amnovre da pompiere, permette loro di passare per strapiombi e placche liscie...

Una degenerazione.

C'è, però, chi le ama e, inutile nasconderselo, portano turisti e soldi... Come tutte le mode.

Il mio modestissimo parere è questo:

esistono "ferrate" sotriche, che ricalcano vecchi percorsi di guerra... Poi, sentieri attrezzati che sono tali da tempo immemorabile e con particolari significati storici... Alcune vie normali frequentatissime hanno tratti dove è meglio piazzar eun paio di cavi...

In questi casi, non ho nulla contro.

Per quanto riguarda le "ferrate di nuova concezione", invece, le ritengo diseducative, inutili, uno schiaffo alla natura ed alla roccia.
Non arrivo agli eccessi dello spesso citaot Alpine Man di PlanetMountain, che urla ed ulula che bisogna andare a smantellarle con cattiveria...

Semplicemente, non mi piacciono, le trovo illogiche ed inutilmente faticose. Diseducative.
Ma, finchéci saranno perché le autorità, anche per motivi economici, le vorranno, non farò di sicuro attentati...
Mi limiterò a non andarci.

Va detto, comunque, che è anche vero che alcune ferrate, avvicinando i ragazzi al mondo del verticale, hanno instillato negli stessi la sana passione per la roccia... Ma parlo solo di ferrate "antiche", dove il solo cavo assicura la progressione su roccia, non la sostituisce...

E con questo chiudo il mio pistolotto.

Buone Escursioni a Tutti

Arterio
Top
Profilo Invia messaggio privato
leo



Registrato: 25/02/08 21:43
Messaggi: 6823
Residenza: 3gasio

MessaggioInviato: Gio Mar 05, 2009 8:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Arterio Lupin ha scritto:
...........


Bell'intervento, se la ferrata diventa una scala dov'è il divertimento Rolling Eyes
_________________
“quello che facciamo non viene mai compreso, ma sempre e soltanto apprezzato o disprezzato.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
bughy



Registrato: 15/02/07 21:16
Messaggi: 641
Residenza: bergamo

MessaggioInviato: Sab Apr 04, 2009 6:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

concordo con tutto Arterio!
mai un intervento fuori luogo, chapeau Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Arterio Lupin



Registrato: 26/02/08 19:40
Messaggi: 624

MessaggioInviato: Dom Apr 05, 2009 7:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ti ringrazio, Bughy,

ma ho troppa stima e troppa simpatia per questo forum (e per chi vi scrive dentro) per lasciarmi andare a "interventi fuori posto"...

In altr forum c'è un maggior spazio dedicato alle cavolate o ad argomenti meno inerenti la montagna...

Qui dentro ho sempre trovato - e continuo a trovare - imbeccate, spunti, informazioni, idee, tutti preziosi e utili per conoscere meglio le montagne.

Sarebbe un atto di dispregio inserire cavolate in un forum così moderato, nel senso migliore del termine...

Diciamo che entrare in questo forum è come entrare in un rifugio d'alta montagna, dove si incontrano rifugisti all'altezza e ottimi escursionisti ed alpinisti da cui imparare...
In altri forum, è un po' come entrare al bar di partenza della funivia del Bianco...
Ci incontri gli alpinisiti, ma anche sacrosanti fancazzisti in vena di chiacchiere...

Ed è bene che esistano ambedue i bar citati...

Very Happy Very Happy Very Happy

Buone Montagne a Tutti
Top
Profilo Invia messaggio privato
nano



Registrato: 29/06/08 12:20
Messaggi: 501
Residenza: triangolo lariano

MessaggioInviato: Lun Apr 13, 2009 5:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti.
Io non voglio entrare nel merito della questione ferrate . Non sono un grande amante delle vie attrezzate anche se qualche volta le percorro. Oggi sono salito al due mani e ho avuto occasione di percorrere il tratto nuovo. Che dire? è un tratto abbastanza duro che richiede grande lavoro di braccia ma comunque a mio parere attrezzato bene.
Mette qualche foto




partenza , si traversa a sinistra






Si sale leggermente a sinistra





Si sale diritti




Si traversa verso destra





Il tratto prima del traverso verso destra





Grande esposizione

Personalmente preferisco le ferrate appoggiate dove si riesce ad arrampicare senza tirarsi sulle catene, ma qualche tratto corto con un pò di andrenalina non mi dà fastidio. Secondo me è fondamentale che ci sia la possibilità di evitare i tratti difficili nel caso uno non se la senta. Nel caso del due Mani questo è possibile.

Ciao Nano
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Escursioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi







Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it



utenti collegati