Indice del forum
Road Event wk38 468x60
Home Gallery
Report
Itinerari
AlbumAlbum    FAQFAQ     CercaCerca     GruppiGruppi    RegistratiRegistrati     Lista utentiLista utenti   ProfiloProfilo     Messaggi privatiMessaggi privati     Log inLog in  
EIGER NORTH FACE
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati !
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
daniele1980



Registrato: 31/05/07 17:52
Messaggi: 366

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 4:31 pm    Oggetto: EIGER NORTH FACE Rispondi citando

Siamo in vetta da soli come del resto lo siamo stati per gran parte della salita. Mai nessuno davanti a noi e nessuna traccia da seguire dato che quella fatta da altre cordate nei giorni precedenti se l'è portata via la neve. Il panorama da qui è meraviglioso e l'infinita distesa di montagne che ci circonda lascia senza fiato. Non una nuvola, cielo blu di cartapesta e anche il vento, che ha soffiato prepotente fino a poco fa lungo tutta la cresta, se n'è andato.

Siamo io e Marco, il socio di mille avventure che stavolta è stato più fratello che compagno di cordata perchè su questa parete condividi tutto, ogni pensiero, ogni goccia di sudore, ogni decisione, ogni emozione, ogni fatica e la cordata diventa una cosa sola. Qui tutto deve essere perfetto ed ogni tassello deve incastrarsi nel migliore dei modi per far sì che l'obiettivo venga raggiunto: preparazione, tattica, condizioni, meteo e fortuna devono unirsi alla perfezione per creare il mix vincente. E così è stato. Tutto è filato liscio ed è andato alla perfezione come nemmeno nelle più rosee aspettative. Aver dovuto cercare la via e battere traccia per primi lungo tutto il percorso ha dato un tocco magico alla salita rendendola unica ed indimenticabile.

Ed è così che da qui in cima, baciato dal sole del primo pomeriggio, l'orco si presenta mansueto ed ospitale lasciando da parte per un giorno la pessima fama che lo accompagna da quasi 80 anni. Eh si perchè oggi non c'è posto per le tenebre ne per i pensieri cattivi che aleggiano nelle pieghe tetre della parete. Oggi c'è spazio solo per la luce, quella del sole e quella negli occhi stanchi ma pieni di gioia del mio socio/compagno/fratello durante il tanto atteso abbraccio di vetta.





Sulla salita c'è poco da dire in verità. La via a mio parere è bellissima come forse mai avrei immaginato. Probabilmente la fama tetra della parete ti condiziona molto in partenza e ti aspetti di trovare un ambiente repulsivo dal quale dover scappare fuori in fretta.

Niente di tutto ciò, almeno per noi, almeno stavolta. Un vero e proprio viaggio alpinistico in ambiente maestoso e severo con esposizione totale. La via è bella ed impegnativa anche tecnicamente in alcune sezioni quindi ti verrebbe davvero voglia di stringere la mano agli apritori e complimentarti con loro per il coraggio e l'ardore col quale l hanno affrontata negli anni 30!!!

Se pensiamo che adesso in parete prende il 4G e che dal bivacco whatsuppavo con gli amici a casa beh, abbiamo detto tutto.

Dietro di noi hanno condiviso l'avventura altre due cordate di cui una composta da Alessio, Federico e Giancarlo, tre ragazzi valtrumplini incontrati per caso alla stazione di Grindelwald. Con loro abbiamo condiviso alcune soste nei pochi momenti in cui ci si ricongiungeva lungo i tiri ma soprattutto il bivacco. Trovarsi in 5 bresciani contemporaneamente sulla nord dell Eiger è stata una sensazione strana e piacevole perché in qualche modo ti faceva sentire quasi a casa. Il fatto poi che pochi giorni prima anche Anello e Giulia fossero passati di qui ha reso per qualche giorno questa montagna più bresciana che mai.

Questa salita ci ha reso orgogliosi di essere entrati a far parte della storia dell'alpinismo bresciano sull Eiger iniziata da Solina nel 62 e ci rende ancor più orgogliosi per la società Ugolini ed il CRU che hanno sempre un attenzione ed un amore particolare per questa parete. Proprio gli stessi giorni, il 20-21 aprile, furono quelli in cui nel 2011 salirono altri due membri del CRU, Inselvini e Sandrini. Una piacevole coincidenza che d'ora in avanti dovremo festeggiare ed onorare ogni anno con cena e fiumi di birra

Un grazie anche al sostegno ed al tifo dagli amici e le persone più care da casa. Sull Eiger serve anche questo Laughing Laughing

ALBA IN PARETE IN ATTESA DELLA LUCE PER TROVARE LA FESSURA DIFFICILE



LA FESSURA DIFFICILE





L'HINTERSTOISSER



LA GOULOTTE TRA IL PRIMO E SECONDO NEVAIO



IL SECONDO NEVAIO ANCORA INTONSO VERSO IL FERRO DA STIRO





ALL'ATTACCO DEL FERRO DA STIRO



IN USCITA DAL FERRO



LA RAMPA



IL CAMINO DELLA CASCATA





IL SECONDO TIRO DEL CAMINO DELLA CASCATA



LE CENGE FRIABILI



L'ALBERGO 'CENGE FRIABILI'.





APPENA SVEGLI PRONTI A RIPARTIRE PER LA FESSURA FRIABILE



IO E MARCO SUL TRAVERSO DEGLI DEI. PH BY ALESSIO E SOCI



VERSO IL RAGNO BIANCO



IL RAGNO 'IMMACOLATO'



LA FESSURA DI QUARZO



VERSO IL BIVACCO CORTI



IL PENDIO FINALE



SULLA CRESTA MITTELLEGI





Un sentito ringraziamento agli amici Davide e Vale del BLOCCO MENTALE (http://www.bloccomentale.com/) sempre pronti e disponibili per ogni evenienza (il giorno prima di partire ci han detto: 'Se stasera vi accorgete di aver dimenticato qualcosa, chiamate che veniamo ad aprirvi il negozio...'). Chapeau



PECCATO PER IL BRUTTO TEMPO Laughing





Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato
admarc2



Registrato: 17/02/07 16:32
Messaggi: 1166
Residenza: Franciacorta

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 5:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Eh, beh...
Capaci tutti col bel tempo... Rolling Eyes Rolling Eyes
E con una doppia squadra di bresciani.. Rolling Eyes Rolling Eyes

Occhei: quasi tutti.
Chapeau!
_________________
ciao.

Marcello.

--
WHAT YOU THINK TO BE THE PEAK IS NOTHING BUT A STEP
_______________________________________________

L.A. Seneca
Top
Profilo Invia messaggio privato
fabiomaz



Registrato: 25/10/07 10:15
Messaggi: 3011
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 6:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io volevo complimentarmi con Daniele Popo e soci e ho messo anche la loro gita tra quelle "eccezionali" da ricordare.
Non solo per la parete in sé, ma soprattutto per le immagini che letteralmente ti proiettano dentro una salita che sognerò sempre e non farò mai.

Tuttavia vorrei sollevare una protesta.
Daniele, io oramai metto un report ogni morte di papa, quando li metto non è che tu in sovrapposizione totale mi puoi arrivare una volta con la via nuova sulla nord dell'Adamello e la volta dopo con la nord dell'Eiger.
Ci si sente un po' delle merdine.
Laughing Laughing

Complimenti.
_________________
"TUTTO e' piu' facile delle Orobie" G.Valota
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
andreaconc



Registrato: 12/11/13 19:22
Messaggi: 68
Residenza: Tuenno (TN)

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 6:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

complimenti veramente!! che sogno!! grandi!! Smile
_________________
Seguimi su:
http://andreaconcini.blogspot.it/
Top
Profilo Invia messaggio privato
Stambek 1



Registrato: 13/01/09 21:16
Messaggi: 778

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 6:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

MA E' PROPRIO VERO PARETI COSI IMPOSSIBILI......
DATO CHE QUEST'HHHANNO C 'ERA LA FILA SIA LI ........
CHE AL CERVINO............
NON MI SEMBRA COSI IMPOSSIBILE ANCHE DALLA VELOCITA'CHE SALGONO.......
_________________
Stambek 1
Top
Profilo Invia messaggio privato
simon



Registrato: 17/04/07 17:37
Messaggi: 1525

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 6:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

bravi!

con lo slittino giú di lí rischi solo di ammazzarti Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
calimero



Registrato: 06/10/09 15:27
Messaggi: 1236
Residenza: colle brianza

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 8:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non so come si possa tradurre Eiger North Face in bresciano, probabilmente potrebbero a riguardo dire la loro il Dome o Misteradamello.
Ma sarebbe un omaggio doveroso alla vostra salita e al tuo racconto.
La Nord dell'Eiger per ogni appassionato di montagna è come il Santiago Bernabeu per un calciofilo , la Streif di Kitzbuhel per uno sciatore o il Mortirolo per un ciclista.
un totem.
E qui confuti anche il postulato di Fabiomaz ossia che più diminuisce l'impegno della salita più aumenta la qualità delle foto.
Delle due l'una.
O sta nord è un gioco da ragazzi o qua bisogna togliersi il cappello, la maglietta e le scarpe....
La seconda, missa'.....
Fotoreport emozionante.
Bravi.
Anzi..brai.
_________________
calimero
Top
Profilo Invia messaggio privato
bafio



Registrato: 15/11/09 21:18
Messaggi: 568
Residenza: brianza

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 10:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

complimenti!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Riki



Registrato: 21/02/07 17:57
Messaggi: 348
Residenza: Alzano Lombardo (Bg)

MessaggioInviato: Lun Mag 11, 2015 10:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ragazzi
pel de poia...
siete dei grandi!

complimenti per questa salita che è storia dell' alpinismo!!!
_________________
Riki
Top
Profilo Invia messaggio privato
daniele1980



Registrato: 31/05/07 17:52
Messaggi: 366

MessaggioInviato: Mar Mag 12, 2015 6:55 am    Oggetto: Rispondi citando

fabiomaz ha scritto:

Tuttavia vorrei sollevare una protesta.


Laughing

Ah ah Fabio, mi hai fatto davvero ridere!! Laughing grande
Top
Profilo Invia messaggio privato
lupin-3



Registrato: 13/02/07 23:58
Messaggi: 3612

MessaggioInviato: Mar Mag 12, 2015 11:32 am    Oggetto: Rispondi citando

LEVEL Exclamation
_________________
http://www.asbbi.it/
Top
Profilo Invia messaggio privato
giasti03



Registrato: 08/09/13 15:14
Messaggi: 154
Residenza: dall'alta camunia trapiantato in brianza

MessaggioInviato: Mar Mag 12, 2015 12:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi viene solo un'esclamazione in bresciano, "puttanis".
_________________
Sempre come sulla Kufner al bianco, alè Tommy!
www.club4000.it
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Domonice
Site Admin


Registrato: 08/02/07 23:39
Messaggi: 10579
Residenza: Franciacorta

MessaggioInviato: Mar Mag 12, 2015 9:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Daniele, intervieni poco (purtroppo) ma quando lo fai... Come direbbe un Bresciano DOC(G) Laughing Laughing

Minchiazza che spettacolo! Davvero. Spesso ci siamo trovati a LEGGERE di questa salita, ma un racconto così corredato mi sa che è raro da trovare in rete. Giù il cappello e alla prossima (speriamo non tra un anno) Very Happy
_________________
www.on-ice.it
- i limiti sono nella tua testa -
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
LorenzOrobico



Registrato: 08/02/07 23:23
Messaggi: 9107
Residenza: Trescùr (BG)

MessaggioInviato: Mar Mag 12, 2015 9:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Stupendo.

La sequenza fotografica è veramente notevole.
Il fatto che ogni passaggio abbia un nome fa capire quanta storia sia stata vissuta su quella parete.
Quando ho letto "bivacco Corti" mi sono venuti i brividi pensando al libro "Arrampicarsi all'inferno" di Jack Olsen... Shocked

Grandi... e grazie per il resoconto che è un regalo per On Ice Wink
_________________
Ascolta e dimentica, vedi e ricorda, fai e capisci.
Visita il mio blog
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
SPIRA



Registrato: 15/09/07 11:00
Messaggi: 303

MessaggioInviato: Mer Mag 13, 2015 7:27 am    Oggetto: Rispondi citando

SPETTACOLO!!!!! Very Happy Very Happy Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati ! Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi







Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it



utenti collegati