Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Alphubel da Taschalp, cresta SE Eisnase, 19/06/2022
Inserisci report
Onicer  chesko   
Regione  Svizzera
Partenza  Taschalp  (2200 m)
Quota attacco  3788 m
Quota arrivo  4206 m
Dislivello della via  418 m
Difficoltà  PD- ( pendenza 45° )
Esposizione in salita Varia
Rifugio di appoggio  Taschutte
Attrezzatura consigliata  Normale da ghiacciaio
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Itinerario nel complesso facile ma molto remunerativo dal punto di vista paesaggistico e con il pregio di evitare funivie e piste da sci del versante di Saas Fee. Le condizioni "buone" sono una media tra l'ottimo della cresta finale e le discrete condizioni del ghiacciaio.
Da Tasch si seguono le indicazioni per l'alpeggio di Taschalp: la strada (7km) è stretta ma ogni 200/300 mt si trovano spazi che consentono il passaggio alternato. Strada e parcheggio gratuito.
Per comoda mulattiera si raggiunge la Taschutte (2701) in 1h circa, noi proseguiamo altri 20 minuti per piazzare la tenda in un comodo prato poco sotto il caratteristico masso erratico denominato "Chummibodmen" (2876).
Il giorno successivo notiamo che in questa zona ci sono molte altre piazzole ottimamente riparate e con abbondante presenza di acqua (ultima piazzola, sulla morena, quota 3100 circa).
Partenza ore 4 con temperatura di ben 8 gradi. Per la salita rimando all'esaustiva relazione del CAS. Aggiungo che l'accesso al ghiacciaio è ottimamente segnalato da sentiero e ometti, a seguire traccia attualmente presente su tutto il percorso.
La vista del "ghiacciaio" (uno scuro strato di vetro e detriti....) è piuttosto desolante, considerando che siamo a metà giugno e non a fine agosto. Dove il pendio si impenna c'è un po’ di ghiaccio vivo ma individuando la linea migliore si sale/scende senza alcun problema. Su ottima traccia e buon rigelo in breve si raggiunge l'Alphubeljoch (3788).
Dal passo seguiamo la cresta SE, altresì detta "Eisnase". La salita è in ottime condizioni e attualmente ben tracciata: gli ultimi 150 metri che risalgono la cupola sommitale sono molto estetici. In vetta la vista è impagabile: dal Rosa al Cervino al resto del vallese, si può ammirare veramente di tutto!
Alle 7:50 iniziamo la discesa per via la normale, che fa un semicerchio per poi tornare al passo. Essendo esposta ad est si sfonda già parecchio e fa davvero molto caldo.
Tornati al passo la situazione migliora grazie al sole che non ha ancora illuminato l'Alphubelgletscher.
La discesa è una goduria per la vista: lo spettacolo dei numerosi 4000 che svettano di fronte a noi rende il cammino piacevole e appagante.
Abbiamo contato 4 cordate su questo itinerario e (apparentemente) nessuna da Saas Fee, forse complice il caldo e la parziale apertura degli impianti. Incrociate 2 simpatiche cordate di giovani svizzeri diretti alla Rotgrat. Come detto praticamente da chiunque abbia messo recentemente piede su un qualsiasi ghiacciaio alpino: attenzione agli orari, come detto ore 8.00 oltre i 4000 esposizione E si sfondava già e non di poco.
Bel giro, condiviso col socio Federico. Un saluto speciale a Carletto: la prossima volta tocca a te!

Altre foto sul profilo Instagram
Report visto  2233 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report