Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Piz Cambrena - Gabarrou - tentativo x varianti, 15/06/2019
Inserisci report
Onicer  giasti03   
Regione  Svizzera
Partenza  Diavolezza  (2900 m)
Quota attacco  3100 m
Quota arrivo  3600 m
Dislivello della via  500 m
Difficoltà  D ( pendenza 85° / IV in roccia )
Esposizione in salita Nord-Ovest
Rifugio di appoggio  Diavolezza
Attrezzatura consigliata  nda, assortimento di chiodi da roccia e friend, inutili viti, due mezze mezze da 60
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Pessime
Valutazione itinerario  Buono
Commento L'idea principale era di andare al Bianco ma a ovest il meteo è brutto, meglio ripiegare a est e allora con Liuk il socio ragno decidiamo per la meno costosa funivia del diavolezza, con l'idea di fare comunque una via dove ci sia sia da spiccozzare che piantare qualche protezione, mi viene in mente che quando rientravo dal "naso", avevo visto su gente fare la Gaba.
ieri mattina gran folla al parcheggio, quella puttana lecchese del socio figurati se non trovava qualcuno che conosce e così scambiamo due parole con l'Arrigoni e con un mio ex-istruttore, sono col corso dei regionali, tutti prendiamo la prima funi che parte alle 8.30, sono folli sti svizzeri.
Ci incamminiamo subito verso il piz Trovat, e si sente che è da 8 mesi che non salgo oltre 2500, e la quota me la fà purgare, mi dico che la giornata è lunga e mi serve allenamento per le prossime uscite. Intanto la neve è abbastanza portante anche se il sole scalda già, non abbastanza perchè il vento è gelido e a volte ci sposta.
Arriviamo al punto di discesa sul ghiacciaio (sfondando solo alcune volte in prossimità delle rocce), crepi zero, tutto un lenzuolo bianco, e proseguiamo bene, spostandoci progressivamente il alto così da entrare nella via non dal basso risalendo il primo tratto di canale sui 50-60° ma molto più in alto, quasi alla prima sosta.
Praticamente facendo un pz della normale e poi traversando verso dx, di fatti entriamo nel canale circa 40m sotto la sosta, fin qui neve abbastanza buona che ci permette di andar via slegati.
Prima sosta (tutte a chiodi e friend, come le protezioni) e inizio dei giochi.
Primo tiro tutto su neve da leggermente molle ad un tratto di godimento puro, se fosse tutta così si farebbe il libera.
Alla seconda sosta invece inizia a cambiare la solfa e decidiamo di seguire delle varianti sfruttando i punti più buoni offerti dalla montagna, ora roccia (marcia) ricoperta da croste. Ogni cosa che tocca il socio, mi arriva in testa, facciamo un tiro breve trovando una bella sosta.
Il terzo tiro è altrettanto breve ma parte con una goulotte dove la neve non tiene niente, si sale solo con i piedi per circa 6-7m, poi un bombè fisico dove la corda fa partire un boccione che se preso diretto ti ammazza, altra sostina su chiodi.
A questo punto siamo completamente fuori via, molto verso sx e dopo un paio di tentativi decidiamo di abbandonare un paio di chiodi per fare una doppia.
Bella scalata, non troppo proibitiva (almeno in via) ma fra il marciume e la neve che il vento manda giù dalla calotta ne abbiamo abbastanza.
Una doppia da 60m e poi almeno 150m di retromarcia su neve che ora è marciotta ci depositano in fondo al canale che è il vero punto di partenza.
Rientro a piedi fino alla macchina.
Una bella giornata in un bel posto dove respirare aria di misto.
foto1 avvicinamento dalla normale
foto 2 maglioni rossi
foto 3 secondo tiro
Report visto  1970 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport