Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Pizzo Salina - Canalino Nord , 05/01/2019
Inserisci report
Onicer  cri   
Regione  Lombardia
Partenza  Valgoglio - fraz. Bortolotti  (960 m)
Quota attacco  2250 m
Quota arrivo  2495 m
Dislivello della via  250 m
Difficoltà  PD ( pendenza 50° / I in roccia )
Esposizione in salita Nord
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  ramponi, piccozza
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Buono
Commento In questi giorni di vacanze, graziati dalla meteo, cio' che vige è il costante vento e questo particolare è determinante nella scelta dell'itinerario.
Le idee erano tante ed alcuni audaci ma ogni tanto non è male frenare un po', accontentarsi e puntare su qualcosa che pur non troppo impegnativo (considerazione non ovviamente rivolta a me visto che sono la più scarsa e devo mangiarne di polenta ancora) riesca ad appagare la nostra voglia di pestare neve e divertirsi con le picche.
Propongo il Pizzo Salina, elevazione spartiacque tra la val Sanguigno e la Valgoglio.
Un itinerario interessante che per metà del suo percorso è in comune con la salita al Pizzo Pradella (sentiero estivo normale) fino al lago gelt dove appare il versante nord di questa montagna.
Il gruppo si incammina sul primo canaletto lungo circa 60 m fino a sbucare ad una selletta, anni fa sappiamo che era stata percorsa la spalla est fino alla cima ma oggi ciò che notiamo è la completa assenza di neve e parecchia roccia.
Ovviamente decidiamo di sfruttare quanto più possibile i passaggi su neve, per cui traversiamo verso dx in compagnia di violente e forti folate di vento che costringono talvolta a fermarsi, fino ad intercettare il vero canale nord che parte dai piedi del lago.
Difficoltà piuttosto contenute, circa 45°, ottima neve e due saltini molto brevi e semplici.
Diversa e più impegnativa la variante seguita dai soci Angelo e Dani che puntano un'uscita diretta in vetta con passaggi di misto e pendenze a loro detta di circa 70° (ovviamente molto più impegnativo del ns itinerario).
Una volta in vetta di comune accordo decidiamo di percorrere la lunga costa di Corna Rossa e scendere verso prima la baita Salina e poi il rif. Gianpace e rientrare alla frazione Bortolotti.
Segnalano che nel tratto in discesa in prossimità del rif. gianpace vi sono numerosi tratti ghiacciati da percorrere con molta attenzione.
Un lungo giro ad anello di circa 18 km e ben 2.000 m di dislivello in compagnia di Misteradamello, Ermes, Daniele ed Angelo.
Foto 1: canale nord
Foto 2: la variante seguita da Angelo e Daniele
Foto 3: l'uscita in cresta
Report visto  958 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report