Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Breithorn occidentale, Traversata Roccia nera Breithorn occ., 30/07/2018
Inserisci report
Onicer  Fedora   
Regione  Valle d'Aosta
Partenza  Crevinia (Plateau Rosà)  (3480 m)
Quota attacco  4000 m
Quota arrivo  4165 m
Dislivello della via  400 m
Difficoltà  AD+ ( pendenza 45° / IV- in roccia )
Esposizione in salita Est
Rifugio di appoggio  Bivacco Rossi-Volante.
Attrezzatura consigliata  corda da 50m,una piccozza,ramponi,casco,qualche nuts e friends piccolo-medi e cordini-fettucce
Itinerari collegati  Breithorn occidentale (4165m), Traversata Roccia nera Breithorn occ.
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento E con questa traversata in cui si salgono ben 5 cime di 4000m, raggiungo l’obiettivo di salire tutti i 4000 del gruppo del Monte Rosa, una bella soddisfazione personale. Con le funivie di Cervinia (32 euro A/R) raggiungiamo il Plateau Rosa e in circa 2h e 30’ arriviamo al bivacco Rossi e Volante. Fortunatamente troviamo solo una coppia di ragazzi e non arriverà più nessuno. Il mattino dopo partenza alle 4,30 con una luna stupenda. Saliamo i ripidi pendii (45°) della Roccia Nera, dove in diversi tratti affiora un po’ di ghiaccio e per sicurezza usiamo qualche vite. In poco meno di 1h siamo sul primo 4000 di oggi, proprio quando comincia ad albeggiare. Cominciamo così la nostra traversata, in condizioni strepitose, roccia pulita dove serve e tutto sommato poco ghiaccio nei canalini e tratti di misto. Con una mezza corda da 50m facciamo in tutto 3 doppie: una prima, per scendere dal Gemello, e altre 2 per scendere dall’Orientale (qui, con una corda da 60 probabilmente ne bastava una). Aggiriamo il primo torrione del Breithorn Centrale sulla sx attraverso un canale-diedro; il secondo lo superiamo tramite una placca di III+ (friend incastrato), a dx di una fessura; il terzo, invece, presenta passaggi di III. L’ultimo piccolo gendarme al termine del terzo torrione lo superiamo direttamente con un impegnativo passaggio di IV in leggero strapiombo e di forza (breve ma faticoso) ma non ci siamo accorti che si poteva aggirare a sx. Dopo di che le difficoltà su roccia finiscono e resta solo la cresta nevosa che porta in vetta al Centrale e quindi, sempre su cresta nevosa, all’Occidentale, dove arriviamo dopo 5h dal bivacco. Discesa dall’Occidentale su un’autostrada, con una miriade di persone che salivano o scendevano! E quindi al Plateau Rosa per riprendere le funivie. Giornata di meteo stupenda e con temperature ideali. Veramente una traversata in cresta indimenticabile. Partecipanti: Fedora, Pierangelo e Pietro.
NB: Il bivacco è piccolo ma carino. Coperte e materassi molto datati e da chiudere un occhio e mezzo in quanto a essere puliti. Ma ho visto di peggio… Niente pentolame né gas né stoviglie. Ma in una posizione che offre un panorama eccezionale.
FOTO 1: SOPRA: La lunghissima cresta che dalla Roccia Nera porta al Breithorn Occidentale. SOTTO: Dal Gemello, vista sulla restante cresta da percorrere, con in primo piano il Breithorn Orientale e, dietro, i 3 torrioni del Centrale.
FOTO 2: SOPRA: Dal Breithorn Orientale, i torrioni del Centrale. SOTTO: In uscita dall’impegnativa placca di III+ sul secondo torrione.
FOTO 3: SOPRA: Ormai al termine della parte rocciosa, la cresta nevosa che porta agli ultimi 2 Breithorn. SOTTO: In vetta al Breithorn Centrale e, più avanti, l'Occidentale.
Report visto  2038 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report