Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Canale centrale di Scais , 29/01/2017
Inserisci report
Onicer  WILDLIFE   
Regione  Lombardia
Partenza  Valbondione  (880 m)
Quota attacco  2350 m
Quota arrivo  3000 m
Dislivello della via  650 m
Difficoltà  AD- ( pendenza 45° / II in roccia )
Esposizione in salita Est
Rifugio di appoggio  Rifugio Coca (1892 m)
Attrezzatura consigliata  Normale da alpinismo invernale, consigliate due picche specie in caso di discesa dal versante opposto.
In caso di salita alla punta di Scais vera e propria (laboriosa in condizioni invernali) portare una corda più protezioni veloci per la roccia.
Itinerari collegati  Pizzo Redorta (3038m), canalone Tua
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Ottima ed intensa ascensione nella conca dei giganti ovvero il cuore delle Orobie nella val seriana.
Il canale centrale di Scais forse e il più facile tra gli itinerari invernali della zona, ma ciò non significa che risulta un ascensione da prendere sottogamba...
Personalmente consiglio di spezzare la salita in due giorni e dormire una notte all'invernale del rifugio Coca (come ho fatto) cosi da godersi meglio la salita che comunque non risulta breve anche da li.
Il canale quello più largo che si incontra subito a destra del canale TUA, una volta entrati con buona copertura nevosa non si può sbagliare e se seguito fedelmente permette di raggiungere la cima della Fetta di polenta.
Canale trovato in condizioni accettabili, ci e toccato battere la traccia su neve che a tratti sfondosa fino in cima.
Bellissimo il panorama sulle vette circonstanti dalla Fetta di polenta, peccato per il vento freddo il quale ci ha portato a scendere dal lato del rifugio Brunone senza aspettare troppo. La discesa (cercando il percorso più facile fino alla vedretta del lupo) non e stata poi cosi banale su pendenze intorno ai 40 gradi e su neve a tratti dura.
Finalmente scesi dalla parete abbiamo salito un ulteriore breve pendenza per collegarci al sentiero che collega al rifugio Brunone (fortunatamente tracciato) e da li ancora un paio di ore fino a Fiumenero ... (sentiero a tratti ghiacciato occhio !!)
Bella escursione in ambiente selvaggio ma non per tutti ... ;-)
Foto 1 Prima parte del canale
Foto 2 Seconda parte e Pizzo Coca sullo sfondo
Foto 3 La parete est dello Scais, in mezzo il canale centrale
Report visto  1873 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport