Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Alben: canale Albì, 07/03/2015
Inserisci report
Onicer  fabiomaz   
Regione  Lombardia
Partenza  Santuario del Frassino (Oneta)  (850 m)
Quota attacco  1200 m
Quota arrivo  2016 m
Dislivello della via  800 m
Difficoltà  D ( pendenza 70° / IV+ in roccia )
Esposizione in salita Sud-Est
Rifugio di appoggio  nessuno
Attrezzatura consigliata  NDA, 2 picche tecniche consigliate, 30 metri di corda, qualche friend medio piccolo, un paio di chiodi a lama.
Itinerari collegati  nessuno
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento In genere non mi piace tornare su una via ma l'Albì ha fatto eccezione. Un po' per la comidità, un po' perchè, onestamente, fatto lo scorso anno, non valeva.
Quest'anno molta meno neve è presente al punto che non si incontra la grande valanga di fondo. Condizioni in generale buone. Nei tratti camminabili fino a 40 cm di neve accumulata dal vento su fondo duro da valanga. Diversi salti ripidi presenti, perlopiù da superare su misto roccia, giaccio e neve inconsistente ad aggiungere un po' di pepe. La forte discontinuità del canale tuttavia non da mai l'impressione di esposizione e facilita l'approccio "senza paura" al misto. Al prossimo giro lo provo fast&light senza corda, che abbiamo utilizzato peraltro solo in due punti. Il primo tratto di roccia si trova subito, al grande masso all'inizio del canale, che si supera a sinistra per divertente e liscio passaggio di misto. Successivo salto a destra della grotta su bella neve pressa. Poi lungo tratto incassato con pendenze sui 40-50% con interessanti saltini prevalentemente su ghiaccio. Tratto più appoggiato faticoso per la neve da battere ma ora battuto. Tratto finale molto divertente e "cattivello" a causa della neve spesso inconsistente. Il passetto di IV°+ è facilitato da un ponte di neve che è crollato sotto il mio peso ma che ora abbiamo contribuito ad accrescere per bene ripulendo il canale sopra.
Discesa, al solito, ultracomoda per il vallone della Forca, ben innevato.
Sette ore da auto ad auto di, cui circa 4 per il canale.
Passare dalle parete verticali e il ghiaccio del canale, al freddo e vento della cima, alle primule e alla timida primavera della discesa, in poco più di 1000 metri per me è sempre una magia e vale l'"eccezionale" dell'itinerario.

Con Lupino3 e Oscar.

foto1: nel tratto intermedio
foto2: Oscar in uscita da un bel salto di misto.
foto3: verso la vetta, in cresta.
Report visto  1970 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report