Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Pizzo Bernina, Cresta N, Biancograt, 05/07/2008
Inserisci report
Onicer  guidoval   
Regione  Svizzera
Partenza  Pontresina  (1774 m)
Quota attacco  3430 m
Quota arrivo  4049 m
Dislivello della via  1500 m
Difficoltà  D- ( pendenza 40° / IV in roccia )
Esposizione in salita Nord
Rifugio di appoggio  Capanna Tschierva
Attrezzatura consigliata  corda da 60, piccozza, ramponi, casco, 4 o 5 rinvii, un paio di viti da ghiaccio e un paio di friend misura media
Itinerari collegati  Pizzo Bernina (4049m), Cresta N, Biancograt
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento giorno 1 Pontresina-Tschierva per la Val Roseg, giorno 2 Tschierva-Bernina-discesa per la normale fino a sopra il Marco & Rosa, risalita alle terrazze Bellavista, discesa della Fortezza fino all' Isla Persa,ghiacciaio di Morteratsch fino al fronte, stazione di Morteratsch del trenino delle Retiche, autostop fino a Pontresina.
Alla Tschierva consultare le foto dell'itinerario attualmente consigliato per la Fuorcla Prevliousa e obbedire a quello che dicono gli Svizzeri. Sulla morena,dopo qualche minuto dalla Tschierva, facile sbagliare e scendere verso il Roseg...stare alti e tenere la sinistra, non come noi e quelli che abbiamo seguito! (stessa cazzata di 20 anni fa...)Sulla via e in discesa sulla Fortezza spit, ancoraggi e anelli in quantit stra-abbondante, che senza via obbligata da neve e ghiaccio possono perfino confondere, in qualche punto. Secondo me sulle rocce la conserva protetta medio-lunga veloce e sicura, poi ognuno decide se rinviare o no, di volta in volta.
Direi che una corda da 30 m va bene.Il primo tratto dalla Fuorcla fattibile tranquillamente senza ramponi, anzi si possono togliere gi dalla ferrata sottostante, anzi evitando il ghiaccio affiorante qua e l sul primo ghiacciaietto che si incontra,si possono evitare del tutto dalla Tschierva al traverso in salita diagonale che porta dalle rocce all' ultimo triangolino roccioso da cui parte la cresta di neve.
Complimenti alla Giulia, che di Reggio Emilia e non di Chamonix o di Nembro, e che una vera dura.
Report visto  1905 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport