Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Spigolo paletta - Gallivaggio, 13/11/2022
Inserisci report
Onicer  merenderos   
Regione  Lombardia
Partenza  Gallivaggio (800m)
Quota attacco  830 m
Quota arrivo  1050 m
Dislivello  220 m
Difficoltà  D- / 5c ( 5b obbl. )
Esposizione  Sud-Ovest
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  Nda arrampicata. Utile ma non indispensabile un friend medio per la partenza di L7
Itinerari collegati  Gallivaggio (1050m), Spigolo Paletta
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Buono
Commento Bel sito con diverse vie sportive su granito di ottima qualità. La via è ben protetta a spit su tutti i tiri. Soste tutte in ordine con anello di calata. La prima parte della via offre un’arrampicata facile ma molto divertente, mentre nella seconda parte ci sono due tiri molto belli ma più ingaggiosi. E’ possibile arrivare al trasferimento che divide la parte bassa dello spigolo da quella alta, attraverso altre vie più impegnative per dare più continuità alla salita.
Si arriva a Gallivaggio, e dopo aver superato la chiesa e il ponte, si trova, dopo un tornate, un piccolo spiazzo sulla sinistra dove parcheggiare. 20 m più avanti sulla destra, parte un sentierino che in 3 min porta all’attacco dello spigolo (si vedono un paio di spit della via).
L1: Rimontare sulla placca e salire in verticale (spesso umido), poi obliquare a destra fino alla sosta (20m, 4c)
L2: Salire verso destra e poi andare verso sinistra. Superare un bombè e poi su per il diedro a sinistra. Si esce su terreno più facile dove si sosta (20m, 5b)
L3: Trasferimento in orizzontale fino alla parete successiva (20m, 3c)
L4: Salire in verticale con bell’arrampicata (25m, 5b)
L5: Ancora in verticale su roccia lavorata (25m, 5a)
L6: Salire le ultime rocce e poi lungo trasferimento (con qualche passo di arrampicata facile) con ampia curva verso destra, fino alla parete fessurata successiva dove si sosta. In questo tratto si può procedere in conserva protetta o è possibilità di spezzare il tiro su soste intermedie (80m, 3c). In uscita dalle rocce, prima del trasferimento, si trova la sosta in comune con intossicazione alcolica che può essere utilizzata per calarsi, e non fare la parte alta dello spigolo.
L7: Salire con passo non facile sulla parete e poi seguire la fessura. Uscire su terreno instabile (attenzione), e arrivare alla sosta (25m, 5c)
L8: Spostarsi a sinistra e risalire una placchetta. Rimontare la fessura all’inizio aggettante su buone prese. Salire sfruttando la bella placca sulla destra con grossi quarzi bianchi, e poi uscita a sinistra, al termine della fessura su buone prese. Per terreno più facile si arriva alla sosta (25m, 5c).
L9: Continuare stando sul filo di cresta superando qualche passo più verticale fino alla sosta su due spit da collegare (30m, 4b).

DISCESA: Dalla sosta scendere verso sinistra in direzione di una forcella erbosa sotto una ventina di metri (attenzione). Dalla forcella scendere verso destra su traccia che porta al ghiaione sottostante. Seguendo gli ometti si ritorna all’attacco della via e quindi al parcheggio (30 min)

Foto1: L1
Foto2: L2
Foto3: L7
Report visto  413 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport