Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Mars - via del Sessantennio, 12/09/2018
Inserisci report
Onicer  garaca   
Regione  Piemonte
Partenza  Stazione superiore funivia Oropa (1850m)
Quota attacco  2350 m
Quota arrivo  2600 m
Dislivello  250 m
Difficoltà  D / 5b ( 5b obbl. )
Esposizione  Nord-Est
Rifugio di appoggio  nessuno
Attrezzatura consigliata  NdA - 8-9 friend - fettucce varie per le parti piu' facili- friends non indispensabili
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Bella via alpinistica su imponente parete in ambiente selvaggio e severo, ma addolcita da una ottima spittatura e soste a bomba.
Caratterizzata dalla prima parte più impegnativa, L3 ed L4 , con alcuni passaggi delicati e un po' atletici.
Roccia veramente molto bella.
Descrizione avvicinamento.
Partendo dalla stazione superiore della funivia Oropa si segue il sentiero D 23 che in ore 1,00 circa porta al colle di Chardon.
Da colle ci si abbassa nel versante valdostano per circa 150 m., poi con un lungo traverso a sinistra su pietraia raggiungere un'ampia conca detritica.
Risalire (alcuni ometti da noi rinforzati) il pendio puntando all'evidente parete NE. ( se c'e' nebbia , come da noi trovato, serve un filo di intuito), fortunatamente appena prima dell'attacco, si è alzata. ore 1,15 circa ( totale ore 2,15)
La via parte a sinistra di un caratteristico torrione staccato posto alla sua base. (spit visibile a 3 m.)
Data l'esposizone a NE, abbiamo trovato un piccolo nevaio prima della rampa finale ed il solito nevaio all'attacco, che si evita facilmente sulla dx.
Itinerario come fatto da noi che differisce leggermente con la descrizione che avevamo.
L1: 5a, breve pilastrino poi più facile. 30 m
L2: 4a, placche appoggiate. 20 m
L3: 5b, lunghezza continua e verticale (ben protetta). 25 m
L4: 5b, 4a, primo tratto delicato poi più facile. 30 m
L5: 4a, 5a , 25 m (un poco rododendroso....)
L6: 4a, 5b/A0, salire l'evidente diedro verso destra, alla sua fine superare il breve muretto e proseguire fino a prossimo spit , 30m
L7: 5a, superare il breve pilastro, 10m
Da qui proseguire cercando sempre di stare in roccia , arrampicando in conserva per circa 150 m, per facili gradoni, fino ad uno spit che “gira”, dove si sosta.
L8: 4a, 30 m, sosta su uno spit
L9: III, 30 m, sosta su uno spit
L10: III, 30 m. Si esce circa 40 m sotto la cima del Mars.
Una mezza da 60m. doppiata è perfetta.
Discesa: per la normale del Mars in ore 1,30, alla stazione superiore funivie Oropa.


Complimenti al PRO Gianni Lanza e compagni, spittatura perfetta e soste super.
Dopo L7, abbiamo rimesso le scarpette da avvicinamento ed abbiamo concluso la via con queste.
Sicuramente non una via per puri arrampicatori e un poco discontinua, ma se cercate una salita in ambiente isolato, roccia super, avvicinamento da ricercare (se trovate nebbia .. e qui c'è spesso), una bella cima da raggiungere, il tutto con la massima sicurezza di spit piazzati a regola d'arte, dovete sicuramente andare a provarla.
Con l'amico Gigi, gran bella giornata.

Report visto  506 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport