Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Nautilus (Sergent, Valle dell'Orco), 28/10/2017
Inserisci report
Onicer  Spenk   
Regione  Piemonte
Partenza  Campeggio Peschera (Noasca) (1100m)
Quota attacco  1500 m
Quota arrivo  1770 m
Dislivello  270 m
Difficoltà  D / VI ( V+ obbl. )
Esposizione  Sud
Rifugio di appoggio  bar alla partenza
Attrezzatura consigliata  serie completa di friend dal 0.3 al 3, raddoppiano le misure 0.3, 0.5, 1, 2 se si vuole mantenere bassi i bpm
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Buono
Commento Partito con Franz da Bolzano con calma in mattinata, in vista di un we lungo in valle dell'Orco, e decisi a fare un primo giorno di "falesia" per interpretare uno stile di arrampicata a noi nuovo e poi fare due giorni di vie, arrivati a Noasca per le 13 veniamo sorpesi da una nebbia molto intensa. Aperti i finestrini capiamo subito che non si tratta di nebbia ma fumo...anche la valle dell'Orco sta andando a fuoco, mentre noi pensavamo di essere sufficientemente lontani dalla Valsusa..
Fatte ormai 5 ore di auto pensiamo di provare direttamente Nautilus anche se è un pò tardi e di ripartire la sera stessa perchè l'aria è irrespirabile.
Pensando di essere dei fulminati a scalare in quelle condizioni troviamo invece altre 3 cordate in parete.
Per la relazione si trova di tutto in rete.
Per me che vengo dalle dolomiti non si può valutare l'itinerario con i gradi sportivi, come molti fanno compreso il libro, visto che la difficoltà è in gran parte psicologica...!
Come già precisato noi di fessure e incastri ne sappiamo ben poco e per questo troviamo la via anche piuttosto impegnativa..soprattutto la seconda parte della via.
Al terzo tiro abbiamo scelto di proseguire lungo la fessura saltando il camino sprotetto, un metro prima dell'uscita mi è scivolato il piede (si vede che è molto ripetuta nei passa obbligati..) e ho fatto un volo su un friend incastrato solo a metà su cui non avrei scommesso ma che ha tenuto.
Ben presto abbiamo soprannominato la location valle del Porco visto tutte le bestemmie che abbiamo tirato noi scarsoni.
Scendendo si è alzato un pò di vento che ha aperto la visuale e abbiamo avuto almeno un assaggio della bellezza della valle.
Scesi in compagnia di 3 stambecchi che non avevano il minimo timore di starci vicino.
Arrivati all'auto col buio abbiamo provato la famosa fessura kosterlitz che è così unta che ci si potrebbero cuocere le patatine...
Riassumendo la via è sicuramente speciale, con la roccia che crea delle fessure e lame incredibili (bellissima anche incastromania), ma bisogna fare un pò di esercizio con gli incastri e fidarsi di passaggi che non hanno più il grip originale.

foto 1: attacco della via
foto 2: impressionato dal 3 tiro, al termine del quale volerò poco prima di uscire a sinistra
foto 3: franz alle prese con la dura fessura del secondo tiro dopo la cengia
Report visto  660 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport