Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Corni del Cristallo Cresta Sud-Ovest, 21/10/2017
Inserisci report
Onicer  Beps65   
Regione  Lombardia
Partenza  Malga Premassone (1530m)
Quota attacco  2600 m
Quota arrivo  2988 m
Dislivello  300 m
Difficoltà  AD / IV+ ( III+ obbl. )
Esposizione  Sud-Ovest
Rifugio di appoggio  Tonolini - Gnutti, chiusi - Premassone aperto
Attrezzatura consigliata  NDA - corda 30mt, cordini lunghi e qualche protezione veloce, utili le scarpette per alcuni passi.
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Conca del Baitone, cresta, granito, vetta, colori dell’autunno! Difficile resistere! Partiamo poco dopo le 7 da malga Premassone, si segue il sentiero per il rifugio Baitone, e si continua verso il Tonolini fino ad un grande catino detritico sulla destra, da qui si vede per intero la cresta, senza sentiero per grandi blocchi puntiamo all’intaglio più basso tra la cresta e il corno del Lago, quello è il passo Plem. Circa 50 metri a sinistra sale l’evidente canale che permettere di raggiungere il filo, chiodi, qualche staffa e cavo poco affidabili sulla parete di III, buona sosta in uscita. Siamo in cresta, da subito affilatissima ma di roccia ottima, è un susseguirsi di lame, cengette e paretine, le difficoltà sono nell’ordine de II grado con tratti di III e qualche placca di grado superiore, tutto proteggibile con cordini lunghi, a circa tre quarti di via una bella placca ci sbarra la strada, riesco con cordino lungo a fare una buona sosta e Dario che per fortuna ha le scarpette la sale agevolmente, ci sono due chiodi lato Tonolini, difficoltà IV+ un poco lichenoso, arriva in sosta, alcuni di noi lo seguono altri scendono nel canale ed aggirano l’ostacolo. La cresta continua esposta fino ad uno grosso spuntone con in cima uno strano oggetto, questa è la Punta Rosi in onore di una partigiana di Sonico che durante la seconda guerra riforniva i partigiani in zona! Un'altra paretina e le difficolta diminuiscono ma non l’esposizione, in poco raggiungiamo l’ometto in vetta! Vista spettacolare sull’Adamello, la temperatura è gradevole, ci rilassiamo e festeggiando lassù il compleanno di Ciso con la torta che Eve teneva nascosta nello zaino! La discesa da fare con attenzione fino al passo Cristallo, poi con la meraviglia negli occhi tutta la val Miller fino all’accogliente malga Premassone che a dispetto dell’orario (non sono ancora le 18) ci prepara una cena a 5 stelle!
Grandi i miei compagni di salita, pur essendo stati in 7 ci siamo mossi veloci e senza intoppi.
Con me c’erano: Eve, Lara, Ciso, Claudio, Dario, Giuseppe.
Note: Ottima la relazione nel sito: www.adamellothehumantouch.it, la via si percorre integralmente sul filo integrando con cordini lunghi, ed ha il vantaggio che in caso di difficoltà si può abbandonare in ogni momento sul lato val Miller, molto utili le scarpette per alcuni passaggi, per le mie capacità senza sarebbe impossibile infatti li ho percorsi da secondo!
Foto 1 – Inizia la cresta
Foto 2 – Sulla Placca
Foto 3 – Punta Rosi
Report visto  775 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport