Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Cassin al Palma & Donna Mathilde alla Casati, 14/06/2014
Inserisci report
Onicer  fabiomaz   
Regione  Lombardia
Partenza  Pian dei Resinelli (via Caimi) (1400m)
Quota attacco  1700 m
Quota arrivo  1928 m
Dislivello  350 m
Difficoltà  TD- / 6a ( 6a obbl. )
Esposizione  Sud-Ovest
Rifugio di appoggio  Rif. Rosalba
Attrezzatura consigliata  Per la Cassin eventualmente un paio di friend medi o nuts e cordini per clessidre. Per Donna Mathilde qualche friend medio piccolo.
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Partiamo in due cordate per fare la via Cassin al Palma e magari qualcos'altro, anticipando il brutto tempo. La Cassin è da tempo che la miro e la sera prima mi sono andato a rileggere per bene la descrizione della salita e il famoso pezzo "del mugo".
La via segue solo parzialmente il percorso originale ma le varianti e i raddrizzamenti migliorano sicuramente la godibilità della via. Attenzione alla roccia, in particolare nel primo tiro e dove la parete si appoggia. All'altezza del terzo resinato del primo tiro ho avuto giusto il tempo di avvertire gli altri di fare attenzione a della roccia che l'inverno ha staccato dalla parete, proprio a destra della linea di salita, che un grosso blocco - forse per l'emozione di essere additato, forse per le onde sonore? - si è staccato e ha puntato dritto sugli amici in sosta. Grosso spavento, odor di zolfo e fuggi fuggi ma per fortuna nessun danno. Ho poi letto che lo scorso anno, circa nello stesso punto, si è staccata una grossa lama di roccia.
Un po' di acqua sulle placche del 4° tiro. Molto belle le partenze del 2° e 6° tiro.
Scesi dal Palma, vista l'ora e il tempo che sembrava tenere, ci siamo diretti alla Piramide Casati e divisi su due vie, Donna Mathilde, e la Magni. Alla fine del secondo tiro i soci si sono calati per il sopraggiungere delle nebbie che sembravano portare l'atteso peggioramento. Io invece mi sono messo da buon secondo a godermi la salita di Donna Mathilde guidata abilmente da Ucamoscimoscio. Via bellissima, per quanto si possa capire facendola da secondo e al limite delle proprie possibilità, con il secondo e il terzo tiro su roccia ottima e con buoni appigli, ma estremamente continui, fisici, e verticali e con tratti non certo corti leggermente strapiombanti. Il primo e il quarto tiro più facili ma per nulla banali.
Spettacolare la fessura in leggero strapiombo di uscita del 3° tiro ma che dura!
Un'arrampicata appassionante, non solo per i passaggi singoli ma per la continuità con cui si susseguono i movimenti, anche per chi sposta, come me, come una barchetta nella tempesta nei metri che separano, come porti sicuri, una protezione dall'altra. Uca invece è un'altra categoria, ma si sapeva.

Scesi in fretta e furia per evitare la sfuriata di pioggia e grandine che si è abbattuta alle 17.30 sulla Grigna, giusto mentre noi uscivamo dopo una birretta al 2148, un saluto a chi quella via la saliva slegato, al mattino, facendosi una corsetta così, tanto per fare movimento.

Con Ucamosciomoscio e la cordata Fourfingers-Zio Punzo

foto 1: all'attacco della Cassin al Palma
foto 2: Uca sulla partenza del 4° tiro della Cassin
foto 3: La piramide Casati, a sinistra passano la via Magni e Donna Mathilde.
Report visto  2780 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport