Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Piz Boè, via ferrata Cesare Piazzetta, 02/11/2014
Inserisci report
Onicer  Fedora   
Gita  Piz Boè, via ferrata Cesare Piazzetta
Regione  Trentino Alto Adige
Partenza  Passo Pordoi (parch. Monumento ai caduti)  (2200 m)
Quota arrivo  3152 m
Dislivello  950 m
Difficoltà  F
Rifugio di appoggio  RIf. Piz Boè; Rif. Forcella Pordoi
Attrezzatura consigliata  Casco, kit da ferrata, event. un pezzo di corda per i più insicuri
Itinerari collegati  Piz Boè (3152m), via ferrata Cesare Piazzetta
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Giornata stupenda sotto tutti gli aspetti: il meteo, l’ambiente, la ferrata, la vetta... Ma soprattutto per la soddisfazione mia e di Ivan di averla portata a termine con Alessia, nostra figlia. Quindi grandissima soddisfazione, nonostante qualche dubbio alla partenza. L’avvicinamento è abbastanza faticoso, sono 500 m di dislivello piuttosto ripidi. L’attacco è decisamente... selettivo: se si superano i primi 10 m si va fino in cima, altrimenti si torna indietro subito! Salgo per prima per fare sicura ad Alessia con la corda (su un terrazzino di mezzo metro quadrato molto molto scomodo!), ma a parte un piccolo aiutino, se la cava benissimo. E per tutto il resto della ferrata sarà sempre avanti! Superati i primi 100 m davvero molto impegnativi fisicamente, poi la ferrata è un po’ più semplice, con un solo tratto finale ancora molto ripido e impegantivo. Il resto sono facili roccette attrezzate con cavo, ma a tratti direi inutile. Finalmente dopo 3h e 30’ totali siamo in vetta, contentissimi! (soprattutto i genitori...) Il panorama è da togliere il fiato, in particolare per Alessia non abituata a cose del genere. La discesa sarà una passeggiata, con un po’ di neve sotto la vetta e con tutto il sentiero innevato nel tratto pianeggiante che porta alla forcella Pordoi (avevamo i ramponi ma non servivano, niente ghiaccio). Da qui giù veloci nel canalone detritico fino al Passo Pordoi, dove ci aspetta il resto della famigliola. Partecipanti: Fedora, Alessia e Ivan.
FOTO 1: Alessia impegnata nei primi ripidissimi 10 metri di ferrata.
FOTO 2: L’ultimo difficile tratto della ferrata, poi diventa molto semplice.
FOTO 3: In vista del Piz Boè.
Report visto  1751 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report