Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Piz Cam, 21/08/2022
Inserisci report
Onicer  Pierpaolo   
Gita  Piz Cam
Regione  Svizzera
Partenza  Roticcio (CH)  (1285 m)
Quota arrivo  2634 m
Dislivello  1375 m
Difficoltà  EE
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  Normale da escursionismo
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Buono
Commento A distanza di una settimana ritentiamo non la salita, ma l’arrivo a Roticcio, in Val Bregaglia, punto di partenza per il Piz Cam, dal momento che il traffico conseguente a una frana nei pressi della SS36 che costeggia il Lago di Como ci aveva bloccato in Valsassina.
Stavolta fila via tutto liscio e una volta arrivati a Roticcio, appena sopra Vicosoprano, ci avviamo tramite una strada sterrata che poco dopo abbandoniamo, prendendo un ripido sentiero che sale deciso in località Nambrun, a volte fuori e a volte dentro il bosco.
Continuiamo la salita passando da qualche malga o cascina in spazi ora molto aperti, puntando la Bocchetta della Forcella.
Raggiunta la Bocchetta, anziché proseguire verso la Val di Cam, pieghiamo decisamente a sinistra facendoci guidare da alcuni ometti, diretti verso la nostra meta. Nonostante sulle cartine sia indicato che il percorso dovrebbe andare a prendere subito la cresta nord del Piz Cam, gli ometti continuano a condurci per un bel pezzo al di sotto di essa. Probabilmente la deviazione per prenderla dovrebbe esserci, ma noi non l’abbiamo vista.
Ad ogni modo, proseguiamo accedendo alla cresta più avanti e più vicino alla cima.
Una volta in cresta, inizialmente molto larga, avanziamo veloci. Arrivati in prossimità della vetta, gli ultimi metri che portano in cima sono più esposti e rocciosi. Dopo una titubanza iniziale, avanziamo superando tutti i passaggi, molto brevi, un po’ più impegnativi ed esposti (in particolare una paretina di tre metri da cui bisogna scendere all’andata) e così siamo in vetta.
Per tornare, abbiamo pianificato un giro ad anello passando dalla località Plan Lo. In teoria dovremmo scendere sulla sottostante Val di Cam tornando alla Bocchetta della Forcella, ma visto che non abbiamo intenzione di allungare così tanto il percorso, scendiamo diritto per dritto dalla cresta dal primo punto, sulla via di ritorno, che è si ripido, ma non impossibile da scendere.
Con cautela scendiamo dal pendio fino a incrociare, un po’ a sorpresa, altri ometti che ci conducono via via su terreno meno ripido e successivamente sul sentiero che taglia in due la Val di Cam.
Raggiuntolo, lo seguiamo a fino a Plan Lo, per poi girare a sinistra scendendo decisi verso Vicosoprano.
Dopo una lunga discesa incrociamo il sentiero panoramico a mezzacosta che con qualche saliscendi ci deposita nuovamente a Roticcio.
Bella escursione con ottima visuale sui giganti della Val Bregaglia, nonché su Badile e Cengalo.

Foto 1: il tratto finale di cresta più esposto
Foto 2: in cima
Foto 3: nella sottostante bella Val di Cam
Report visto  310 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport