Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Croce di Forcella Piccola, 01/01/2022
Inserisci report
Onicer  Pierpaolo   
Gita  Croce di Forcella Piccola
Regione  Trentino Alto Adige
Partenza  San Michele (BZ)  (585 m)
Quota arrivo  1770 m
Dislivello  1242 m
Difficoltà  EE
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  Normale da escursionismo + ramponi e caschetto
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Accettabili
Valutazione itinerario  Buono
Commento Partiti da poco sopra il paese di San Michele in provincia di Bolzano, ci avviamo sulla strada sterrata sentiero 8B, per poi lasciarla in modo da seguire il sentiero 546 diretto alla Forcella Piccola.
Questo sentiero sale in modo deciso per buona parte del tempo nel bosco, passando dalla località Pfaunboden, fino ad arrivare di fronte a imponenti pareti che scendono dalle sovrastanti vette.
Per raggiungerle, il sentiero 546 si immette in uno stretto e ripido canale. Nel primo pezzo, la salita è pressoché priva di neve e non presenta molte difficoltà.
A circa metà del canale, la salita è sbarrata da una piccola bastionata rocciosa, superabile in due modi tramite due scale, una più piccola a sinistra che entra in un buco, un’altra più lunga a destra che permette di superare verticalmente l’intero sbarramento. Normalmente non ci sarebbero grandi difficoltà, ma oggi su questi passaggi il ghiaccio abbonda. Esclusa l’idea di salire attraverso il buco a sinistra, optiamo per la scala più lunga a destra, sebbene qualche piolo sia invaso dal ghiaccio derivante dalla presenza di una cascata di ghiaccio che la tocca. Con cautela, riusciamo comunque a salire tramite essa, utilizzando le punte dei ramponi anche per liberare parzialmente dal ghiaccio un paio di pioli.
Superato il piccolo sbarramento, proseguiamo per il ripido e faticoso canale fino a raggiungere la Forcella Piccola.
Pieghiamo ora a destra per seguire il sentiero che conduce alla Croce di Forcella Piccola, molto panoramica.
L’idea, ora, sarebbe quella di seguire il sentiero diretto alla seconda meta di giornata, la cima Macaion, ma la presenza di neve sul percorso rallenta e rende più faticoso il cammino, al punto che arrivati in prossimità di un canale dove scende il sentiero 536, che avevamo già stabilito in anticipo essere la nostra via di discesa, lo seguiamo fin da subito per fare ritorno, omettendo quindi il Macaion, che sebbene non particolarmente distante, ci avrebbe fatto perdere troppo tempo in queste condizioni.
Seguiamo quindi il sentiero 536 facendo molta attenzione, dal momento che qua e là è presente neve e la via scende ripida. In alcuni tratti sono presenti anche delle funi metalliche, utili a scendere con maggiore sicurezza. Inizialmente rimettiamo i ramponi, che però togliamo poco dopo, resici conto che la presenza di neve è troppo irregolare.
Con cautela scendiamo fino ad abbandonare il canale e a rientrare nel bosco, dove il sentiero torna a essere normale e percorribile senza problemi.
Incrociata la strada sentiero numero 9, la percorriamo in modo da tornare sul sentiero 546 utilizzato in salita.
Ora, per tornare al punto di partenza, non ci resta che seguirlo e terminare così questa escursione piuttosto avventurosa, specie in queste condizioni.

Foto 1: il tratto chiave con le due scale. Noi abbiamo seguito quella più lunga a destra
Foto 2: bella visuale dalla cima su Bolzano
Foto 3: in discesa sul sentiero 536
Report visto  2072 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport