Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   DIAVOLO DI TENDA, 04/08/2018
Inserisci report
Onicer  ciaspo59   
Gita  DIAVOLO DI TENDA
Regione  Lombardia
Partenza  Carona - Rif. Calvi  (2025 m)
Quota arrivo  2914 m
Dislivello  889 m
Difficoltà  EE
Rifugio di appoggio  rifugio Calvi
Attrezzatura consigliata  eventuale caschetto
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Il Diavolo di Tenda, oltre che un simbolo delle Orobie per la sua forma piramidale come il fratello minore, il Diavolino, noto anche per la sorgente del Brembo ed la pi alta cima della Val Brembana.

Dopo 2 tentativi falliti, questa volta ho centrato il mio obiettivo: andare al Diavolo ... non in quel senso, ovviamente !!!! anche se ci manderei volentieri qualcuno ... senza fare dislivello.


Da Carona con servizio jeep a pagamento e su prenotazione (telefonare per accordi - pagamento sosta 2 euro) partenza parcheggio loc. Pagliari orari 7-8.30 e 10.

Si lascia la jeep a circa 20 min. dal rif. Calvi per transito regolamento causa lavori alla diga di Fregabolgia.

Dal rif. Calvi seguire sent. 225 per Longo/Brunone che scende e costeggia il lago Rotondo, poi sempre in discesa e traverso nel bosco proseguire fino all'incrocio della prima deviazione per rif. Longo.
Proseguire per rif. Brunone e alla seconda deviazione, dopo la baita, non proseguire sx per rif. Longo, ma diritti in direzione dell' ampio vallone delle sorgenti del Brembo, ove facile incontrare numerosi stambecchi. A dx l' evidente sella del Passo di Valsecca , alla base il Diavolino e il Pizzo Poris di fronte.
Una scritta in rosso su un sasso ( P. Diavolo) , ometti e triangoli bianco rossi indicano il sentiero ripido che sale alla conca detritica di Podavitt ( mt. 2624) alla base del Diavolo.
Ora si sale su roccia scistosa friabile arrampicando (I grado)
per canalini e ampia cresta aiutandosi a volte anche con le mani seguendo i triangoli o bolli bianco/rossi fino alla vetta.

Dalla cima il panorama superbo!

Discesa dalla stessa via di salita facendo molta attenzione alla caduta sassi.

Salita con mio marito Maurizio.

Foto 1 lago Rotondo, foto 2 diavolo e diavolino foto 3 cima.
Report visto  417 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport