Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Aviolo, 21/02/2021
Inserisci report
Onicer  87Fr      
Gita  Monte Aviolo
Regione  Lombardia
Partenza  Edolo, località Pozzolo  (1550 m)
Quota arrivo  2881 m
Dislivello  1331 m
Difficoltà  OSA
Esposizione in salita  Ovest
Esposizione in discesa  Ovest
Itinerari collegati  nessuno
Neve prevalente  Variabile
Altra neve  Marcia
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Discrete
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Che dire, dopo diversi anni di gestazione, finalmente quest'uscita vede la luce. E non ha per niente deluso le aspettative!
Uniche due note dolenti: la prima, il fatto che, forse complice il confinamento regionale e la necessità di ricercare percorsi più nostrani, ci siamo trovati la traccia di due scialpinisti proprio del giorno prima, cosa che ti toglie quel pizzico in più di incognita e di avventura che ti aspetteresti da un itinerario del genere, vista anche l'assenza a quanto pare totale di relazioni sul web (comunque sia, complimenti ai due "gnari"!).
Seconda, la botta di caldo di questo week end, che non ha risparmiato neppure i pendii in alta quota, e che sbriciolando la crosta portante ha reso la progressione in certi punti delicata, e in cima addirittura impraticabile, impedendoci di passare gli ultimi 20 metri. Peccato, ma si sa, anche questo fa parte dell'alpinismo.
Comunque in conclusione, grandissima soddisfazione per questa super avventura con Ste (Sputafuoco).

Questo il percorso: di fatto si segue la normale estiva partendo dal parcheggio per località Pozzolo, dopo la quale si abbandona la stradina pianeggiante per seguire il sentiero (bolli bianco-rossi sugli alberi) con traccia a volte abbastanza ripida. Usciti dal bosco si risale l'ampia conca della Foppa per percorso non obbligato, tenendo al suo termine la destra per aggirare la stretta gola che, se d'estate è comoda risalire (vi passa infatti la normale), d'inverno è sia scomoda sia ricettacolo di tutti gli scaricamenti dei pendii sovrastanti. Con ampio traverso in direzione nord si passa sotto le pareti rocciose del versante ovest dell'Aviolo (dove si trova, ad esempio, lo Spigolo delle Capre), arrivando quindi a quota 2450 m ai piedi della parte più impegnativa dell'itinerario. Si risale dapprima il canale che da destra verso sinistra e con una pendenza di circa 40° (in estate con salto attrezzato, ma al contrario continuo e comodo in stagioni invernali abbastanza nevose), porta all'ampio pendio alla base dell'ultima parete. Da qua si punta all'evidente canale che scende appena a nord della cima e, alla sua base, si segue a destra la rampa e il successivo traverso che porta, sempre seguendo il percorso estivo, verso il canale di 45° che conduce in vetta. In alternativa a questo canale, appena scollinato dopo la rampa, si può puntare diritti alla vetta sul pendio innevato di 50°, percorso che abbiamo seguito noi date le condizioni poco rassicuranti del traverso, ormai con neve cotta. Purtroppo, come scritto sopra, la neve troppo sfondosa e precaria ci ha fatto desistere dall'affrontare gli ultimi 20 metri.
La discesa segue l'itinerario di salita. Noi abbiamo effettuato due varianti: la prima il breve canale di circa 40° appena al di sotto dell'ultimo traverso, sfizioso al punto giusto con farina pesante. La seconda, tenendo la sinistra nel vallone della Foppa, rimanendo sotto i versanti del monte omonimo per guadagnarne il pendio a nord-ovest, molto più agevole in discesa rispetto al sentiero di salita nel fitto bosco. Tramite quindi ampi prati prima, e su fondo si slavina poi, ci siamo ricongiunti alla stradina per la località Pozzolo pochi metri prima del parcheggio.

Foto 1: percorso visto dal vallone della Foppa. In giallo, il traverso e canale della normale, in arancione la variante da noi seguita
Foto 2: traverso in cima al vallone della Foppa, verso l'evidente primo canale di accesso ai pendii sovrastanti
Foto 3: dettaglio sulla rampa e traverso finali, con le due varianti (giallo normale; arancione variante da noi seguita)
Report visto  596 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport