Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Gran Paradiso, Parete Nord extrem & steep powder, 14/06/2018
Inserisci report
Onicer  sorega      
Gita  Gran Paradiso, Parete Nord extrem & steep powder
Regione  Valle d'Aosta
Partenza  Pont Valsavarenche  (1834 m)
Quota arrivo  4061 m
Dislivello  2250 m
Difficoltà  OSA+
Esposizione in salita  Nord-Ovest
Esposizione in discesa  Nord-Ovest
Itinerari collegati  nessuno
Neve prevalente  Farinosa
Altra neve  Trasformata
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Finalmente dopo tanti anni di attesa sono riuscito a coronorare uno dei tanti sogni nel cassetto. La parete Nod del Gran Paradiso difficilmente è nelle buone condizioni per essere sciata. In questo finale di primavera invece ci si è trovati in uno stato di grazia e non si poteva non approffitarne. Carichi come muli partiamo dal parcheggio verso il Rifugio Chabod dove siamo accolti con la solita bella ospitalità e simpatia da Titti e dal suo magico staff. La nebbia avvolge fino a tarda sera le cime ma le previsioni del giorno dopo sono molto rincuoranti. La mattina senza troppa fretta ci incamminiamo pellando 5 minuti oltre il rifugio. Ci sono una ventina di persone che salgono lungo la normale e 6 cordate del corso Guide francese che sono già partite da un paio d'ore per la traversata Piccolo-Gran Paradiso. Ottime condizioni di rigelo su tutta la parte dell'avvicinamento. Con le pelli si sale fino alla grande crepaccia terminale. Da qui in poi sci nello zaino e su con ramponi e picozze. La parete è tutta in neve e si può salire con ottima gradinatura. Siamo in tre cordate, ma solo noi scenderemo con gli sci dalla Nord. Usciti dalla parete abbiamo tutto il tempo per raggiungere la Madonnina di vetta e poi prepararci alla discesa che iniziamo alle 11,00 in modo da aspettare che il sole abbia riscaldato la gelida parete. I primi 200 metri circa sono un po' delicati con solo pochi centimetri di neve fresca sopra uno strato di neve ben indurita dal gelo. Più sotto invece lo spessore di neve fresca aumenta fino a un buon 20 cm di "steep powder". Mega discesa fino alla terminale che si passa senza alcun problema. Poi "neve biliardo" fin davanti alla porta del rifugio. Dal rifugio si riesce ancora sciare per 150 m circa e poi tranquilli al parcheggio con il solito zaino abominevole. Ma intanto la Nord del Granpa è nel sacco! Sarà lei a farlo pesare così tanto? Con Marco, gran bomber!

Foto 1: In uscita dalla parete
Foto 2: In discesa sulla Nord del Gran Paradiso
Foto 3: La Nord appena sciata

Fotoreport a questo link:
https://www.facebook.com/mauro.soregaroli/media_set?set=a.10217286785028112.1073742077.1426945726&type=3
Report visto  3142 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport