Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Piz Platta (dalla Val da Faller), 07/04/2018
Inserisci report
Onicer  dark knight      
Gita  Piz Platta (dalla Val da Faller)
Regione  Svizzera
Partenza  Mulegns  (1486 m)
Quota arrivo  3392 m
Dislivello  1900 m
Difficoltà  OSA
Esposizione in salita  Nord-Est
Esposizione in discesa  Nord-Est
Itinerari collegati  nessuno
Neve prevalente  Trasformata
Altra neve  Trasformata
Rischio valanghe  2 - Moderato
Condizioni  Eccellenti
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Gitone memorabile del CAI Alta Valle Brembana: cima stupenda, giornata limpidissima e gran gruppo, per un itinerario davvero lungo ma di grande soddisfazione.
Sci ai piedi già da Mulegns, poi su per la lunga agrosilvo fino alla bellissima conca di Tga, tra galli forcelli, cervi e lepri.
Evitiamo di attraversare la piana di Faller salendo un bel pendio sulla sinistra (memorabile poi in discesa) che ci deposita nella Val Bercla, valle che percorriamo in maniera pianeggiante fino alla breve strozzatura che, con poche inversioni, ci conduce nel grembo del Platta, un vallone davvero vasto ed inaspettato che culmina nel Vadret da Piz Platta, innocuo e senza crepi.
A circa 3150 metri ecco il canale che porta alla calotta sommitale, i capigita consentono di salire il canale solo a chi ha sufficiente tecnica per poi discenderlo, gli altri salgono a piedi.
Il canale è di circa 45° nel punto più pendente, l'abbiam trovato ben scalinato e bisognava far attenzione solo ai proiettili di neve scagliati dagli sci e dalle tavole di chi già era alle prese con la discesa (tra cui alcuni "manici" con le tavole e pica in mano, davvero uno spettacolo per gli occhi); il canale vero e proprio è di 150 metri, poi però il pendio prosegue ripido e si addolcisce solo in prossimità della vetta, inaspettatamente larga e paciosa.
Vista spaziale a 360°, non fa nemmeno freddo... ci rifocilliamo, strette di mano, foto di vetta, facciamo scendere i gitanti a piedi e poi, dopo aver controllato bene attacchi, scarponi e gambe scendiamo anche noi sci ai piedi, cautamente... la neve ormai è molle, non c'è ghiaccio, scendiamo tranquilli e ci ricompattiamo al deposito sci con gli altri.
Ora il resto della discesa: parte alta con neve variabile ma, tenendo le esposizioni ad est, sciata molto bella su neve velocissima... in basso poi firn puro e infine stradina finale di defaticamento.
Al Garmin fanno 23 kilometri circa per 1900 metri di dislivello, gran montagna il Platta, fortunati anche ad avere gitanti che vogliono mettersi così alla prova e lo fanno con soddisfazione sia loro che dei capigita... bravissimi!!

Con MaCa, Muro, Grio, Lucio, Simon, Roby, Gian, Corti!
Report visto  641 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport